È morto a 84 anni Marcello Berloni: con le sue cucine portò il nome di Pesaro nel mondo

È morto Marcello Berloni: con le sue cucine portò il nome di Pesaro nel mondo
È morto Marcello Berloni: con le sue cucine portò il nome di Pesaro nel mondo
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 29 Giugno 2022, 16:10 - Ultimo aggiornamento: 30 Giugno, 10:39

PESARO - Marcello Berloni si è spento ieri intorno a mezzogiorno all'ospedale di Pesaro, l'imprenditore pesarese aveva 84 anni ed era malato da tempo. Con il fratello Antonio aveva fondato negli anni '60 il noto marchio di cucine, che è stato per anni un punto di riferimento globale, portando nel mondo il nome di Pesaro. Negli ultimi anni l'azienda era stata fiaccata dalla crisi fino alla cessione del marchio ad una cordata taiwanese.

Marcello Berloni, un pioniere, un colosso  dell'imprenditoria, il cui nome resterà per sempre scolpito in quella splendida e irripetibile stagione del mobile legata a "cucinieri" Pesaresi che ha fatto grande il nome di Pesaro e che ha portato nel mondo l'eccellenza della sua produzione.  Marcello Berloni era nato a Serrungarina nel 1938 e con il fratello Antonio aveva  fondato la "Berloni"  un nome storico che avrebbe meritato ben altro destino. Malato da qualche tempo fino all'ultimo ha combattuto per la "sua" Berloni, non aveva mai accettato  la cessione dolorosa: ha sempre considerato  chi lavorava all'interno la sua famiglia. La notizia della sua morte è giunta all'improvviso. 

Il primo messaggio di cordoglio quello della presidente di Confindustria Pesaro, Alessandra Baronciani:  "Marcello Berloni se ne va non solo un imprenditore storico, di prima generazione che ha creato sviluppo, occupazione e benessere nella nostra provincia, ma anche una persona semplice, fortemente legata alla sua famiglia e ai luoghi nei quali ha vissuto e operato. La notizia della sua scomparsa ci addolora profondamente: di lui ci resta un esempio di imprenditoria innovativa che ha reso famoso il nostro territorio grazie al brand che si è imposto in tutto mondo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA