«Dalla Regione test gratuiti per lasciare l'isolamento»

Giovedì 13 Gennaio 2022

PESARO Domenica 16 gennaio partirà la terza sessione di test molecolari per certificare l'uscita dalla quarantena al drive through di via Lombardia a Pesaro. L'appuntamento sarà fissato la mattina per tre ore, dalle 9 alle 12 e la seduta si aggiunge a quelle che sono già regolarmente calendarizzate il martedì e il giovedì pomeriggio a partire dalle 14: una scelta ritenuta necessaria, dato che sono sempre più numerosi i contagi e dunque i soggetti che devono accedere al percorso guariti per uscire dall'isolamento e ottenere il Green pass, anche se da ieri sono entrate in vigore le nuove modalità di fine quarantena per cui sarà sufficiente l'esito del tampone antigienico rapido. Se la chiamata dell'Asur non arriva si potrà dunque rivolgersi in farmacia. Tutto bene? Non proprio per la consigliere regionale del Pd, Micaela Vitri, perchè il libera tutti dovrà essere pagato di tasca propria: «A differenza di altre regioni, come Emilia Romagna e Umbria, il test eseguito in laboratori privati e farmacie nelle Marche rimane a pagamento. Per questo chiedo che la Regione acceleri e firmi l'accordo che ha sul tavolo con i soggetti accreditati, affinché anche qui il costo del tampone sia a carico del sistema sanitario. Non è accettabile questa disparità di trattamento, che rende i marchigiani cittadini di serie B rispetto alle regioni confinanti». Un tampone antigenico rapido ha un costo calmierato di 15 euro, il prezzo di un molecolare può invece oscillare dalle 70 alle 100 euro. «Se la Regione - prosegue Vitri - non è in grado a questo punto di garantire lo screening gratuitamente attraverso le proprie strutture, come invece dovrebbe, almeno si sbrighi a siglare l'accordo con i privati. Inoltre in Emilia-Romagna si farà un altro passo avanti lunedì 17 gennaio, perché i vaccinati con almeno due dosi avranno la possibilità di fare autotesting con il tampone a casa e, in caso di positività, caricare la foto dell'esito nel portale regionale online avviando immediatamente l'isolamento».
r. p.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA