Politici marchigiani nella lista degli obiettivi del gruppo terroristico di estrema destra: partito il processo

Giovedì 31 Marzo 2022
Politici marchigiani nella lista degli obiettivi del gruppo terroristico di estrema destra: partito il processo

CHIETI - C'erano anche politici di Marche (in particolare governatori e presidenti dei consigli regionali), Abruzzo e Molise nel mirino dell'associzione terroristica "Avanguardia Ordinovista" per cui oggi si è aperto il processo al Tribunale di Chieti. Oltre ad assalti ai poitici, preparavano attentati ai danni di extracomunitari, a sedi di Equitalia, ad una linea ferroviaria abruzzese e progettavano l'omicidio dell'ex estremista di destra Marco Affatigato.
L'accusa per i 16, a seconda dei ruoli, è di aver promosso, costituito e organizzato e partecipato all'associazione che si proponeva di compiere atti di violenza con finalità di terrorismo, anche internazionale, e di eversione dell'ordine democratico, nonché di discriminazione ed odio etnico, nazionale, razziale e religioso.
Il gruppo era stato sgominato con l'operazione "Aquila Nera", a capo del gruppo era stato riconosciuto l'ex carabiniere ascolano, ma esidente a Montesilvano, Stefano Manni, già condannato a sei anni con rito abbreviato. Uno degli investigatori, ascoltato oggi come testimone, h raccontato di aver trovato, in casa di uno degli accusati una rubrica all'interno della quale c'era una pagina scritta a penna, con una serie di nominativi fra cui alcune cariche istituzionali (governatori e presidenti consigli regionali di Abruzzo, Molise e Marche), oltre a Del Turco, Pagano, Teodoro, Pezzopane, dirigenti Equitalia Abruzzo e Molise e dirigenti di banche.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA