Pronti 176 milioni per 391 chiese
Leggi l'elenco completo dei fondi

Pioggia d'oro su 391 chiese
stanziati 176 milioni: leggi
l'elenco completo dei fondi
ANCONA - Uno stanziamento di 275 milioni di euro, 649 interventi finanziati e procedure facilitate per poter eseguire in tempi celeri i lavori di recupero di chiese e luoghi di culto lesionati dal sisma nelle quattro regioni del Centro Italia: Marche, Lazio, Umbria e Abruzzo. Il via libera al finanziamento del secondo stralcio del piano per i beni culturali è arrivato a Rieti nel corso dell’ultima riunione della cabina di regia per la ricostruzione. «Restituire la fruizione delle chiese - ha commentato il commissario Piero Fabollini - è un passo fondamentale nella ricostituzione delle comunità». Con questa iniziativa, sarà possibile, solo nelle Marche, ricostruire 391 chiese, per un totale di 176 milioni di euro che saranno a disposizione per eseguire gli interventi. La maggior parte dei finanziamenti di questo secondo stralcio sarà assorbita dalla provincia di Macerata che grazie all’iniziativa del commissario straordinario avrà la possibilità di far tornare a nuova luce 238 chiese.  Dopo Macerata, l’altra provincia maggiormente danneggiata, e che ora potrà avviare un’importante opera di ricostruzione dei propri edifici di culto, è quella di Ascoli che si è vista finanziare ben 98 interventi.  E ancora: nel fermano verranno restaurate 42 chiese e 13 nella provincia di Ancona. Ecco tutto il dettaglio delle chiese coinvolte e con quali importi: sotto i 600mila euro le diocesi saranno soggetto attuatore dell'appalto.


  ECCO L'ELENCO DELLE CHIESE CHE HANNO OTTENUTO IL FINANZIAMENTO


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 11 Luglio 2019, 23:06 - Ultimo aggiornamento: 12-07-2019 06:58

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO