Carabinieri Forestali, rafforzati i dispositivi di controllo per le festività pasquali

Carabinieri Forestali, rafforzati i dispositivi di controllo per le festività pasquali
Carabinieri Forestali, rafforzati i dispositivi di controllo per le festività pasquali
3 Minuti di Lettura
Sabato 11 Aprile 2020, 16:42 - Ultimo aggiornamento: 16:48

ANCONA - In relazione alla emergenza epidemiologica in atto, in attuazione delle disposizioni ministeriali e sotto il coordinamento del Prefetto di Ancona, il locale Gruppo Carabinieri Forestale di Ancona d’intesa con il Comando Provinciale dei Carabinieri, ha rafforzato, soprattutto in vista delle prossime Festività Pasquali, il dispositivo di controllo nei parchi e nelle aree naturali protette, volto a contenere la diffusione del virus Covid-19.

LEGGI ANCHE:

Droga al parco: tre ragazzi segnalati alla Prefettura e multati per le norme Coronavirus


In quest’ottica, al fine di implementare la capacità operativa del sistema di risposta all’emergenza in corso, i Carabinieri Forestali riserveranno  un’azione diffusa di controllo del territorio, rivolgendo una particolare attenzione alle zone rurali, riserve naturali e aree verdi attrezzate dove si è soliti fare le classiche “scampagnate”.

Già nei  giorni scorsi i Carabinieri Forestali hanno sorpreso e sanzionato persone ed escursionisti  intenti a passeggiare a piedi o percorrendo con mountain bike  sentieri di montagna, con finalità ludico-sportive non ricomprese fra le circostanze che esimono dal divieto di circolazioneAdChoices. L’azione di controllo dei Carabinieri Forestali sarà più concentrata verso quei contesti rurali e montani più isolati, che solitamente sono meno battuti dalle altre forze dell’ordine.

E’ bene ricordare che anche per le giornate di Pasqua e Pasquetta la regola e’ quella di rimanere in casa. Uniche eccezioni sono gli spostamenti individuali limitati nel tempo e nello spazio per comprovate esigenze lavorative, assoluta urgenza, situazioni di necessità e motivi di salute. Non è permesso quindi fare picnic, passeggiare in aperta campagna, magari a raccogliere asparagi nel bosco, nemmeno da soli. Lo stesso dicasi per i possessori di cani: è vietato recarsi in campagna o in aree verdi per far fare la passeggiata al cane, che è consentita, ma sempre in prossimità della propria abitazione.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA