A Bocelli il Picchio d'Oro per la ricostruzione di due scuole e dell'accademia musicale

Giovedì 28 Novembre 2019 di Maria Teresa Bianciardi
A Bocelli il Picchio d'Oro per la ricostruzione di due scuole e dell'accademia musicale
ANCONA - Il meritato riconoscimento delle Marche ferite dal sisma a una stella internazionale legata a doppio filo a questa terra che dal 2016 fa i conti con gli effetti devastanti delle scosse e con una ricostruzione fantasma. Quest’anno protagonista della Giornata delle Marche sarà il tenore Andrea Bocelli, anima della Fondazione che ha riportato speranza nel cratere con la realizzazione di due scuole e la prossima inaugurazione di un Accademia musicale. All’artista verrà consegnato il Picchio d’Oro come ringraziamento per l’impegno portato avanti in favore della popolazione terremotata. 

LEGGI ANCHE:
Bocelli canta l'Inno di Mameli in Senato per raccogliere fondi per Camerino

 
La cerimonia
La Giornata delle Marche edizione 2019 - ultima del governo Ceriscioli - si svolgerà a Pesaro martedì 10 dicembre, ore 16.30, al Teatro Rossini e avrà come titolo “Le Marche...domani”. E Renato Claudio Minardi, vicepresidente del consiglio regionale e presidente della commissione speciale Picchio d’Oro ha deciso di proporre al presidente Ceriscioli l’attribuzione ad Andrea Bocelli della speciale onorificenza. «La commissione, composta anche dai consiglieri Busilacchi e Giacinti per la maggioranza, Giorgini e Celani per la minoranza - spiega Minardi - si è riunita il 21 ottobre per votare all’unanimità la proposta e la giunta ha condiviso in pieno la scelta ricaduta sul grande tenore». 

La motivazione
La motivazione messa a verbale dalla commissione, sottolinea l’umanità dell’artista e il suo generoso impegno per ridare speranza ai ai giovani: «La scelta di guardare alle giovanissime generazioni - si legge - è motivo di grande speranza e la sua presenza ha mantenuto accesi i riflettori, riportando un segnale di solidarietà e di vicinanza come ambasciatore di questi valori». Accanto al Picchio d’Oro ci sarà anche la consegna del premio speciale del presidente Ceriscioli: «gli operatori turisti delle Marche andrà il World Top Destination “Best in Travel 2020 di Lonely Planet”. Ultima kermesse della decima legislatura non poteva che svolgersi nella città del governatore e non poteva che rendere merito ad Andrea Bocelli, la cui Fondazione (vice presidente la moglie marchigiana doc Veronica Berti) ha contribuito alla realizzazione delle scuole di Sarnano e Muccia e sta attuando la sfida dei 150 giorni per la nuova Accademia musicale che sorgerà a Camerino e che verrà inaugurata il prossimo anno. Sottolinea il presidente del Consiglio regionale, Antonio Mastrovincenzo: «Lo scorso anno abbiamo deciso di non celebrare questa Giornata in segno di vicinanza alle famiglie colpite dalla tragedia di Corinaldo. Quest’anno confermiamo la nostra massima attenzione nei confronti di sfide importanti che riguardano la ricostruzione, il rilancio, la tutela dei territori dopo il sisma del 2016. Compito delle istituzioni è quello di rafforzare il rapporto con la comunità, perché solo facendo squadra è possibile essere artefici dei processi di cambiamento». © RIPRODUZIONE RISERVATA