Chiara Ferragni e Fedez insieme durante l'ecografia nonostante il Covid: la risposta della clinica Mangiagalli

Sabato 14 Novembre 2020
Chiara Ferragni e Fedez insieme durante l'ecografia nonostante il Covid: la risposta della clinica Mangiagalli

Una nuova polemica ha travolto Chiara Ferragni e Fedez. Dopo l'ultima ecografia il web è insorto sottolineando la disparità nel trattamento riservato ai Ferragnez e a quello per le persone comuni.  Selvaggia Lucarelli riporta la  testimonianza di una persona che se li è visti passare davanti insieme e la risposta della clinica Mangiagalli di Milano. A far infuriare le mamme sui social è il fatto che Fedez abbia avuto accesso alla sala dell'ecografia, mentre con le norme anti-Covid attualmente vigenti -  in teoria - i papà non potrebbero assistere.

LEGGI ANCHE: Gigi Buffon con i figli al discount, la polemica: «Proprio tu che guadagni 125mila euro al mese». Ma non è come sembra / Foto

Tutto è iniziato quando Chiara e Fedez hanno pubblicato su Instagram l'ultima ecografia della bambina che aspettano. Si trovavano alla storica clinica Mangiagalli di Milano e avrebbero avuto dei favoritismi. «Io ero nella sala d'attesa del Mangiagalli che attendevo la visita da sola e mio marito fuori in macchina - spiega una testimone -. Fedez e la Ferragni sono passati qui insieme davanti a me uscendo dall'ambulatorio. Mi avevano detto poco prima che mio marito non poteva entrare».

Selvaggia Lucarelli ha preso a cuore la questione e ha girato la domanda del perché di questa disparità di trattamento con le altre coppie a Fedez che le ha risposto che lui non ha chiesto niente, ma ha fatto solo quello che gli è stato detto di fare senza sapere che veniva privilegiato. La clinica Mangiagalli, invece, le ha risposto così: «Gentilissima, grazie per aver segnalato questo episodio. È comprensibile porsi le domande che ci pone Lei in questa situazione, così difficile ed emotivamente coinvolgente. (…). Ogni regola è stata condivisa con i team dei medici e le regole di accesso alle visite e agli esami durante la gravidanza seguono un protocollo valido per tutte le coppie».

«Va detto - continua - che la maternità non è sempre un percorso lineare, bianco o nero, e in alcuni casi i medici ritengono opportuno affrontare approfondimenti e discussioni sul prosieguo della gravidanza alla presenza di entrambi i genitori. Questi non sono casi frequenti ma si verificano anche durante questo periodo di pandemia». «In alcuni rari casi possono entrare i papà», sarebbe in sintesi la risposta. «Specialmente se ti chiami Fedez», aggiunge tra parentesi Lucarelli. 

 

Ultimo aggiornamento: 15 Novembre, 18:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA