Il riposo? La migliore medicina
Ecco quali errori evitare

Giovedì 6 Febbraio 2014
ROMA - Dormire bene fa vivere meglio. Una qualitŗ scadente del sonno, invece, interferisce con le attivitŗ quotidiane (concentrazione, memoria, umore, sensazione di benessere) ed √® causa di importanti malattie, soprattutto cardiovascolari. Per migliorare i rapporti con il sonno, √® stata costituita a Roma Assirem (societ√† scientifica per la ricerca e l’educazione nella medicina del sonno). ¬ęIl nostro scopo √® quello di metterci a disposizione dei cittadini per consigliare come dormire meglio, ma anche di formare i medici per una corretta igiene del sonno¬Ľ, dice Pierluigi Innocenti, neurologo e presidente di Assirem. Il primo intervento scientifico dell’associazione sar√† uno studio in collaborazione con la Fondazione Santa Lucia di Roma per verificare i disturbi del sonno nelle persone uscite dal coma.



GLI EFFETTI

Il problema di fondo resta uno stile di vita non corretto determinato anche dai cambiamenti della societ√† che alterano i ritmi circadiani. Si va a letto pi√Ļ tardi facendo le ore piccole davanti alla tv o in compagnia di amici, si accelerano tutti gli impegni diurni risparmiando sul sonno senza tener conto che far riposare il corpo d√† la carica per tutte le altre attivit√†. Meno si dorme e meno melatonina abbiamo in circolo, sostanza sintetizzata in assenza di luce dalla ghiandola pineale dopo la comparsa dell’oscurit√†. La concentrazione nel sangue raggiunge il massimo tra le 2 e le 4 di notte per poi ridursi gradualmente al mattino.



I PROBLEMI

Un terzo della popolazione italiana dorme male, soffrendo soprattutto di apnee notturne e di insonnia cronica. La colpa (oltre a malformazioni del sistema respiratorio) va ricercata molto spesso in uno stile di vita non pi√Ļ adeguato. Gli adolescenti, che dormono meno delle 7/8 ore consigliate, troppo spesso la sera sono bombardati da fonti luminose come gli schermi dei computer, tablet e smartphone, che rallentano la secrezione della melatonina e di conseguenza hanno un’alterazione del ritmo circadiano. Cos√¨ ci sono pessimi risultati scolastici insieme a poca capacit√† di concentrazione. Nell’adulto che dorme poco e male, peggiorano invece l’umore, l’attenzione e le capacit√† lavorative. Aumentano peraltro gli incidenti stradali per distrazioni o colpi di sonno. Una recente indagine commissionata dalle assicurazioni, ha stabilito che un quarto degli incidenti automobilistici negli Usa derivano proprio da problemi di sonno.



LA TEMPERATURA

Se √® vero che mangiamo male e dormiamo poco, √® anche vero che un riposo non sereno √® determinato anche dal benessere e da una non corretto uso di alcuni strumenti casalinghi molto comuni come i termosifoni. In inverno si dorme male proprio perch√© nelle nostre case la temperatura non √® mai quella consigliata di 18/20 gradi, ma sempre pi√Ļ alta. Poi a complicare il riposo ci sono raffreddori e malanni dell’apparato respiratorio. ¬ęPer dormire meglio consiglio di umidificare la camera da letto - aggiunge il dottor Innocenti -, usare prodotti per la decongestione nasale e ricorre anche all’aerosol in caso di problemi pi√Ļ seri alla gola¬Ľ. Per dormire bene, l’ideale sarebbe vivere in un ambiente climatizzato. Attenti per√≤ a non esagerare poich√© anche l’eccessivo freddo pu√≤ essere controproducente perch√© irrita le vie respiratorie. E’ sempre opportuno mantenere una temperatura ambientale intorno ai 18-20 gradi e comunque mai sotto i 16, utilizzando sistemi che mantengano una umidit√† ambientale almeno del 50%. Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio, 11:19