Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Terrore sul volo Easyjet Londra-Napoli
Enorme vuoto d'aria, panico e feriti

Terrore sul volo Easyjet Londra-Napoli Enorme vuoto d'aria, panico e feriti
2 Minuti di Lettura
Giovedì 4 Settembre 2014, 09:52 - Ultimo aggiornamento: 09:53
NAPOLI - Paura e feriti sul volo Easyjet Londra-Napoli. Lunedì scorso il maltempo ha terrorizzato i 154 passeggeri del velivolo decollato da Gatwick e diretto all'aeroporto partenopeo Capodichino. Un grosso vuoto d'aria, riporta il Daily Mail, ha fatto battere la testa a una hostess che ha perso conoscenza. Uno steward, invece, ha riportato una sospetta frattura dell’anca.





Il tabloid britannico riporta la testimonianza di una coppia di sposi originaria del Kent e in viaggio di nozze in Italia: Lucy, trent'anni, e David Westbrooke, 31. Dovevano trascorrere qualche giorno a Napoli ma il maltempo ha costretto l'aereo a un atterraggio fuori programma a Fiumicino da dove i passeggeri hanno poi raggiunto il capoluogo campano in pullman.



«Improvvisamente - ha raccontato Lucy al Daily Mail - le persone sono state sbalzate dai loro posti e hanno sbattuto la testa contro il soffitto. Alcuni bagagli sono caduti dalle cappelliere, tutti urlavano, era il panico assoluto. L’equipaggio non sapeva bene che cosa stesse accadendo. Alcuni italiani a bordo hanno cominciato a pregare. David ha guardato fuori dal finestrino e ha visto l’aereo in picchiata». «E' stata la peggior turbolenza che abbia mai visto», ha aggiunto David.



Easyjet si è scusata, parlando tuttavia di un atterraggio "precauzionale" e non "di emergenza": «La sicurezza e il benessere dei passeggeri è la priorità di EasyJet e i nostri piloti sono altamente qualificati per gestire la turbolenza. Purtroppo a causa di una turbolenza un membro del nostro equipaggio ha subito una contusione ed è stato visitato appena atterrato a Roma, come da procedura. L’aereo è atterrato in sicurezza e tutti i passeggeri sono stati accompagnati a Napoli in pullman. EasyJet si scusa con i passeggeri per ogni inconveniente causato. L’aereo rasportava 154 passeggeri e sei membri dell’equipaggio».
© RIPRODUZIONE RISERVATA