Si sposa il mattino, muore la sera: un malore spezza il sogno d'amore di Andrea

Si sposa il mattino, muore la sera: un malore spezza il sogno d'amore di Andrea Labriola
Si sposa il mattino, muore la sera: un malore spezza il sogno d'amore di Andrea Labriola
2 Minuti di Lettura
Venerdì 16 Settembre 2022, 12:22

Muore a poche ore di distanza dal suo matrimonio. Lutto a Udine per la tragica scomparsa di Andrea Labriola, 60 anni compiuti lo scorso mese di marzo, udinese, per molti anni residente in Russia per motivi di lavoro, deceduto nella notte tra lunedì 12 settembre e martedì a seguito di un malore. L'uomo si era sposato lunedì mattina in municipio, nel capoluogo friulano con l'amata compagna Tatiana, Tania per tutti. Il matrimonio era stato officiato in comune dall'assessore Alessandro Ciani. Poi la festa di nozze al ristorante Al Parco di Buttrio con i parenti e gli amici più stretti. Una quindicina in tutto gli invitati per una serata trascorsa nel migliore dei modi. In serata il rientro a casa, in via Latina, nel quartiere di San Domenico.

Labriola all'improvviso ha accusato un malore ed è deceduto nonostante l'intervento dei soccorsi, giunti tempestivamente con una ambulanza. I sanitari hanno tentato di rianimarlo ma non c'è stato nulla da fare. Increduli e scioccati i parenti e i conoscenti che non si danno pace per quanto accaduto. Il funerale sarà celebrato nella chiesa di San Domenico, partendo dal Cimitero Urbano di San Vito. Gli amici lo ricordano come una persona disponibile e gentile con tutti. Labriola era tornato in Friuli dopo un periodo trascorso in Russia per lavoro e, oltre alla moglie, il sessantenne udinese lascia la figlia Evelina e la sorella Barbara.

© RIPRODUZIONE RISERVATA