Aereo da turismo precipitato nel Tevere: il pilota lancia l'Sos, telefona a casa e si inabissa

Lunedì 25 Maggio 2020 di Emilio Orlando
Un aereo biposto si è inabissato nel Tevere all’altezza della Via Flaminia Nuova all’incrocio con via Vitorchiano. L’aereo della scuola volo era decollato dall’aeroporto dell’Urbe ed era scomparso dai radar. A bordo due persone, il pilota, che ha lanciato un sos alla torre di controllo dell'Urbe e poi ha fatto una telefonata alla famiglia spiegando di avere un problema al motore, e un passeggero, l'allievo.
 
 
Il pilota è stato recuperato dalle acque del Tevere e portato al Sant'Andrea: le condizioni sono gravi ma non sarebbe in pericolo di vita. Sono in corso ricerche frenetiche per il passeggero. Tra le prime ipotesi, sembra che ci sia stato un tentativo di ammaraggio da parte del pilota prima che il velivolo si inabissasse. Sul piccolo velivolo era in corso una lezione di volo. Ultimo aggiornamento: 17:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA