Attraversa sotto la pioggia, falciato da un’auto. Il 40enne ha sfondato il parabrezza con il capo

Sabato 26 Settembre 2020

JESI -  Attraversa la strada velocemente sotto la pioggia torrenziale di ieri pomeriggio, ma l’automobilista che sta sopraggiungendo in quel momento non fa in tempo a vederlo e frenare, investendolo in pieno. Un incidente in condizioni meteo difficili, quello di ieri alle 18,15 in viale del Lavoro, poco distante dal bar “Why Not?”. A restare ferito gravemente è un 40enne nigeriano (S.E.le sue iniziali) residente in città, che ha attraversato la strada velocemente, probabilmente senza rendersi conto che in quel momento sopraggiungeva un’auto con direzione Ancona-Jesi.

LEGGI ANCHE:

Investito da un'auto, uomo di 56 anni riporta serie lesioni ad una gamba

 

La Fiat Punto, condotta da una 35enne che viaggiava insieme alla madre, non ha fatto in tempo a vederlo e frenare. Un impatto violentissimo, tanto che il 40enne dapprima ha sfondato il parabrezza dell’auto con il capo, per poi finire sbalzato a due metri di distanza dal punto di frenata.

Immediato l’allarme al 118. L’uomo è stato soccorso dai sanitari del 118 dell’automedica di Jesi e della Croce verde, che lo hanno stabilizzato sul posto per poi trasferirlo in codice rosso traumatico al pronto soccorso dell’ospedale regionale di Torrette. Nell’incidente ha riportato un trauma cranico e diverse contusioni, le sue condizioni sono serie anche se al momento del sinistro era rimasto sempre cosciente. Illesa ma sotto choc l’automobilista, sentita dai carabinieri di Jesi per la ricostruzione della dinamica del sinistro. 

E poco prima, verso le 17,45 sempre sotto la pioggia battente, un altro incidente stavolta autonomo e senza coinvolgere altri mezzi, si è verificato in via Matteo Ricci, proprio al sottopasso che conduce al Multisala. Un furgone Fiat Ducato di proprietà di una ditta, ha perso il controllo, forse a causa dell’asfalto viscido, ed è finito contro il muro di contenimento a lato della carreggiata. Ferito, per fortuna lievemente, il conducente del mezzo che è stato trasferito in codice verde al pronto soccorso dell’ospedale Carlo Urbani di Jesi. Sul posto per l’accertamento della dinamica e per mettere in sicurezza il mezzo, sono intervenuti i Vigili del fuoco e una pattuglia della Polizia locale. Disagi alla viabilità essendo un punto di alto scorrimento del traffico. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA