Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Michele Scarponi, l'Aquila di Filottrano, muore in un incidente vicino casa

Video
EMBED
Travolto e ucciso da un furgone mentre si allenava. Un grave lutto ha sconvolto il mondo del ciclismo: Michele Scarponi è morto in un incidente stradale a Filottrano. Avrebbe compiuto 38 anni a settembre. Professionista dal 2002, noto per le sue doti di scalatore, aveva vinto il Giro d'Italia nel 2011 dopo la qualifica di Alberto Contador; aveva gareggiato solo cinque giorni fa in Austria e vinto la prima tappa del Tour of Alps. Il corridore marchigiano era appena stato promosso capitano della Astana per la prossima Corsa Rosa, Italia dopo il forfait di Fabio Aru fermato da problemi a un ginocchio.