Adriano Panatta scatenato: critica le teste di serie di Wimbledon, poi attacca un hater. «Sei un c***ne»

Panatta contro la decisione di utilizzare il ranking Atp che penalizza il nostro Matteo Berrettini

Wimbledon 2022, Adriano Panatta critica le teste di serie: pioggia di polemiche per l'ex tennista
Wimbledon 2022, Adriano Panatta critica le teste di serie: pioggia di polemiche per l'ex tennista
3 Minuti di Lettura
Lunedì 27 Giugno 2022, 17:53 - Ultimo aggiornamento: 20:26

Wimbledon 2022 è pronto ad aprire le danze. Tra poche ore inizierà ufficialmente l'iconico torneo dello Slam sull'erba inglese. Sarà un edizione particolare, a causa della guerra sono stati esclusi i tennisti russi e bielorussi e per l'occasione mancherà quindi il numero uno al mondo Daniil Medvedev, ma non solo. Così Adriano Panatta scrive un tweet al veleno sull'ordine delle teste di serie del torneo che ha scatenato le polemiche social dei tanti appassionati di tennis.   

Leggi anche > Wimbledon, Barazzutti: «Berrettini, può essere la volta buona. Sinner non bruci troppo le tappe»

LA CRITICA DI PANATTA

Per il secondo anno consecutivo, Wimbledon, rispetterà il ranking Atp per quel che riguarda l'ordine delle teste di serie e questo ordine sembra proprio non essere piaciuto al tennista romano, vincitore del Roland Garros e degli Internazionali d'Italia. In passato il criterio riguardava i risultati tenuti sull'erba per ogni tennista mentre ora si segue il ranking.

Un criterio che non va giù ad un ex campione di tennis, la leggenda italiana Adriano Panatta. Attraverso i propri canali social Adriano Panatta ha definito letteralmente «scandalose» l'ordine delle teste di serie del torneo, un criterio che penalizza e non di poco il nostro Matteo Berrettini.

«Le teste di serie di Wimbledon sono scandalose. Queste modestamente sono le mie: Djokovic, Nadal, Berrettini, Hurcacz, Auger-Aliassime, Alcaraz, Ruud e Tsitsipas», scrive con un cinguettio Panatta. Ma il suo tweet non è piaciuto a molti utenti che hanno anche attaccato personalmente l'ex campione italiano. Come 'Il Tennista' che scrive: «Con tutto il rispetto. Sentire pontificare di tennis un grande (ci mancherebbe eh!)... ma che giocava con la racchetta di legno, è come quando mia nonna pontificava su come si stendevano i panni sui rovi e da come si asciugassero prima che nell'asciugatrice». Un attacco diretto che ad Adriano Panatta non è piaciuto per nulla e la sua replica stizzita ne è la conferma: «Penso che tu sia un cog***ne».

In difesa di Panatta arriva anche Paolo Bertolucci, ex tennista e adesso commentatore televisivo che ironizza e dà il benvenuto all'amico Adriano nel mondo dei «tuttologi». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA