Il made in Marche del lusso
​affascina le giornaliste russe

Il made in Marche del lusso ​affascina le giornaliste russe
1 Minuto di Lettura
Venerdì 11 Luglio 2014, 19:09 - Ultimo aggiornamento: 19:12

ANCONA - Grande successo ha avuto il Progetto Interregionale “Lusso in Russia” che vede coinvolte la Regione Marche (come capofila) la Calabria, il Lazio, il Piemonte e l’Umbria. Progetto che in questi due anni si svilupperà con più iniziative nel territorio russo, in particolare a Kaliningrad, San Pietroburgo e Sochi. Il progetto, realizzato grazie al sostegno e alla collaborazione di l’Ice - Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane - e del ministero per lo Sviluppo Economico, ha visto impegnate sei giornaliste di importanti riviste russe del settore moda e arredo che in questi giorni hanno visto da vicino la nostra produzione di beni di lusso. Scopo del progetto è quello di far conoscere ai consumatori russi che le eccellenze del Made in Italy non sono sole e unicamente patrimonio dei grandi brand internazionali, ma anche di piccole e medie imprese grazie alla creazione di qualità del prodotto: artigianalità, cura del particolare, innovazione, scelta dei materiali, garanzia di durata e di rendimento del prodotto. Al progetto hanno aderito per le Marche 7 imprese e 2 Consorzi (che rappresentano 26 aziende del settore calzaturiero e 33 del settore moda e arredo), mentre la Calabria partecipa con 4 aziende, il Lazio con 12, il Piemonte con 7 e l’Umbria con 11. Soddisfatte le giornaliste russe che nel visitare diverse aziende marchigiane hanno avuto la possibilità non solo di conoscere i nostri prodotti, ma anche di visionare dal vivo i processi di produzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA