L'impalcatura? Ingombra e peggiora la vita dei condomini. Così l'edilizia scopre gli operai-ragno

Sabato 12 Giugno 2021 di Massimiliano Viti
L'impalcatura? Ingombra e peggiora la vita dei condomini. Così l'edilizia scopre gli operai-ragno

ANCONA Galleggiano nell’aria e sembrano più supereroi pronti a salvare il mondo piuttosto che operai qualificati capaci di effettuare interventi senza ponteggi o piattaforme aeree, utilizzando la tecnica innovativa e all’avanguardia della doppia fune di sicurezza. Sono i dipendenti di EdiliziAcrobatica, azienda fondata nel 1994 dallo skipper genovese Riccardo Iovino e specializzata in lavori di edilizia in doppia fune di sicurezza, quali manutenzioni e ristrutturazioni di palazzi ed altre strutture architettoniche, quotata sul segmento Aim Italia di Borsa Italiana e su Euronext Growth. Ha filiali in Spagna e Francia

 

 
Come funziona
Da tre anni l’azienda è presente nelle Marche con una sede ad Ancona (all’interno della quale gravitano 15 persone) che presto verrà affiancata con una seconda unità. L’azienda sta attualmente selezionando muratori, un responsabile d’area e tecnici commerciali. Uno sviluppo dettato dal positivo andamento delle richieste di intervento. «Da quando siamo arrivati ad Ancona non ci siamo mai fermati un giorno e attualmente abbiamo molti lavori in programma» conferma Francesco Virgilio, responsabile d’area per Ancona di EdiliziAcrobatica che sottolinea come ci sia un’altissima fidelizzazione della clientela: «Una volta che i clienti vedono la qualità del lavoro e la qualità della vita in assenza di una impalcatura, ci richiamano e fanno da passaparola per altri nuovi clienti».


I vantaggi
Lo stesso Virgilio racchiude i vantaggi di lavorare senza ponteggio in quattro punti principali: l’eliminazione del costo e dei rischi connessi all’utilizzo dell’impalcatura; l’assenza di una struttura che facilita l’accesso in casa da parte di malintenzionati; la professionalità di operai specializzati, la vivibilità dell’edificio e dell’area circostante. «Nessun intralcio alla viabilità, esercizi commerciali che non finiscono sotto i ponteggi e residenti che non si accorgono praticamente di nulla» afferma Virgilio che come esempio cita la pulizia dei vetri dell’ascensore del Passetto ad Ancona, l’installazione dell’illuminazione a Macerata e altri lavori eseguiti all’ospedale di Torrette e all’hotel Excelsior di Pesaro. Il lavoro prevalente arriva da Ancona e provincia ma la società opera su tutto il territorio regionale. 


La professionalità
«Cosa deve fare un muratore per poter lavorare in EdiliziAcrobatica? Deve essere un operario specializzato. Poi deve svolgere un corso, della durata di una settimana, al termine del quale riceverà l’abilitazione a lavorare per noi» afferma Virgilio, sottolineando l’importanza della preparazione in un’attività così delicata che prevede anche una buona dose di sangue freddo. Nonostante il blocco dei cantieri imposto dalla pandemia, nel 2020 EdiliziAcrobatica ha registrato un valore della produzione di oltre 46 milioni di euro, con un aumento di oltre il 10% sul 2019. Nel primo trimestre 2021 la società ha dichiarato un incremento del 61,5% del valore della produzione rispetto all’analogo periodo dell’esercizio precedente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

© RIPRODUZIONE RISERVATA