Provincia nella morsa del gelo è incubo ghiaccio sulle strade

Domenica 14 Febbraio 2021
IL MALTEMPO
MACERATA Il maltempo spazza il Maceratese, è incubo ghiaccio sulle strade. Una fitta nevicata dalla notte di venerdì fino alla tarda mattinata di ieri ha coperto con una coltre bianca l'intera provincia di Macerata, dalla montagna dove si sono registrati picchi di 15 centimetri di accumuli a Camerino e Visso sino alla costa dove invece sono caduti pochi fiocchi, come era stato preannunciato dall'allarme meteo lanciato dalla Protezione civile.
Le scuole
In molti comuni le scuole sono rimaste chiuse, in altri come a Macerata, scuole aperte ma banchi semideserti perché molti studenti hanno preferito sfruttare l'insolita mattinata per divertirsi scivolando con gli slittini o creando pupazzi di neve. Problemi al traffico veicolare sono stati segnalati sia nelle arterie di collegamento così come in città. Viabilità rallentata un po' ovunque: i vigili del fuoco sono intervenuti per mezzi intraversati per via del ghiaccio sulle strade e piante cadute in particolare nelle zone di Apiro, Montelupone, Montecosaro e Civitanova Alta. A Macerata in via Dante Alighieri un grosso ramo si è spezzato ed è finito sopra ad una autovettura parcheggiata. A Tolentino in Contrada San Martino una quercia è caduta sopra ad una privata abitazione sfondando il tetto. Non si sono registrati feriti. Moltissime le scuole chiuse in provincia con apposita ordinanza dei sindaci. Oltre ai comuni di Tolentino, Camerino, e Caldarola aule chiuse pure a Montecosaro, Morrovalle, Montelupone, Monte San Giusto, Montefano, Recanati, San Severino, Mogliano, Petriolo, Loro Piceno, Appignano, Montecassiano, Cingoli, Belforte e Serrapetrona. A Pollenza invece scuola aperta, ma sospeso il servizio bus. Un po' ovunque, sia dove le scuole sono rimaste aperte che dove sono state chiuse, non sono mancate le polemiche.
I disagi
A Macerata è immediatamente scattato il piano neve. Dalle 5 di ieri mattina sono entrati in azione i mezzi spargisale che hanno proceduto alla pulizia delle strade, soprattutto delle arterie principali, mentre i mezzi più piccoli hanno poi provveduto a ripulire quelle secondarie. Chiusa in via precauzionale via dei Velini. Qualche lieve ritardo nel trasporto urbano nella partenza delle varie corse. A Cingoli garantite dalla Crognaletti le linee principali sia per Jesi che per Macerata, mentre sono state annullate le corse per Apiro, San Severino e Filottrano, ma anche alcune interne del territorio comunale, quali quelle che passano per le frazioni di Villa Torre, Villa Strada e San Vittore. Annullato il mercato settimanale degli ambulanti lungo i Viali Valentini, mentre quello ortofrutticolo si è svolto regolarmente ma con pochissima gente. Pochi i fiocchi che invece sono caduti su Civitanova: gli spazzaneve sin dalle prime ore del mattino hanno provveduto a liberare le strade da quei pochi centimetri di neve caduta.
L'impegno
Polizia locale e vigili del fuoco intervenuti nei pressi dell'Istituto tecnico commerciale per la rimozione di un albero caduto lungo la strada. Sospeso il tradizionale mercato del sabato, peraltro pochissimi gli ambulanti che erano giunti in città, chiuso il cimitero. A Tolentino è scattato il piano neve con gli spazzaneve subito entrati in azione sulle strade esterne delle contrade e successivamente nel centro urbano. Problemi sono stati causati dalla caduta di qualche ramo, appesantito dalla neve, in mezzo alle carreggiate. In città traffico comunque regolare e senza difficoltà. In azione i mezzi spargisale per evitare la formazione di ghiaccio. Criticità per la tanta neve caduta, poi risolte nel corso della giornata, lungo la strada che da Fiastra conduce a Bolognola. La Polizia locale del Comune di San Severino Marche ha chiuso un tratto di via Bramante, nei pressi della pista di pattinaggio. I disagi per gli automobilisti sono stati limitati giusto il tempo necessario per la rimozione del pericolo. Rami spezzati, sempre a causa della nevicata, sulla strada di collegamento con la frazione di Marciano.
Lo stop
E' stato segnalato a San Severino per alcune ore il black out dei canali televisivi mentre si sono registrate interruzioni alla corrente elettrica in varie zone della provincia. Guasti a Macerata, interessate alcune famiglie in località Isola e contrada Acquesalate e sono rimaste senza energia elettrica per alcune ore una quarantina di famiglie a Pollenza, 29 a Mogliano, diverse abitazioni di Montecosaro ed altre a Colmurano. Le previsioni meteo indicano per oggi un miglioramento. Oggi pomeriggio si valuterà la situazione per decidere se domani le scuole di Cingoli resteranno chiuse o si tornerà a fare lezione.
Mauro Giustozzi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA