LA VIABILITÀ
MACERATA Polizia locale pronta ad affrontare l'avvio dell'anno

Venerdì 13 Settembre 2019
LA VIABILITÀ
MACERATA Polizia locale pronta ad affrontare l'avvio dell'anno scolastico. Sia per quello che riguarderà l'immediato, cioè la scadenza del 16 settembre, che in prospettiva quando, presumibilmente a dicembre, entrerà in funzione il nuovo polo scolastico delle Casermette.
Il piano
«Abbiamo varato un piano scuole se così vogliamo chiamarlo esordisce il commissario Alessandro Crescenzi che segue il settore stradale - che è strutturato in maniera capillare che coinvolgerà anche il personale interno che negli orari di ingresso ed uscita degli studenti sarà operativo all'esterno. Complessivamente saranno una ventina gli agenti che regoleranno la viabilità e la sicurezza per scolari e genitori che li accompagnano. Abbiamo individuato nove punti strategici che saranno coperti e che si trovano in prossimità degli istituti scolastici. Diciamo che questi primi giorni di attività scolastica serviranno anche a noi per valutare sul campo se e come fare determinati aggiustamenti in corso d'opera. Preventivamente abbiamo stilato questo progetto che dovrà essere messo alla prova quando lunedì apriranno le scuole e potrà essere ricalibrato soprattutto sulla viabilità di questi primi giorni. Siamo partiti dall'esperienza degli scorsi anni ma siamo pronti ad intervenire in caso di criticità se emergeranno». Un occhio è proiettato anche verso i prossimi mesi quando entrerà in funzione il polo scolastico delle Casermette in via Roma. «È allo studio quella che sarà la situazione delle Casermette interviene il comandante Doria - sono stati fatti dei sopralluoghi anche con l'assessore Iesari. In questa fase c'è un monitoraggio del traffico in quell'area: ci sono idee, stiamo valutando assieme all'ufficio tecnico il da farsi. Dall'esito di questo lavoro usciranno fuori le soluzioni da adottare che potranno portare all'adozione di sensi unici nella zona, per il traffico degli autobus e quello degli scolari accompagnati dai genitori, tutelando anche coloro che risiedono in quell'area».
m. g.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA