Due milioni per le strade nuovi asfalti nei quartieri

Martedì 26 Marzo 2019
I CANTIERI
MACERATA Manutenzioni, sicurezza stradale e pedonale per 2 milioni di euro nel 2019, di cui oltre 600 mila che saranno spesi entro l'estate. Macerata cantiere a cielo aperto, ora che è arrivata la buona stagione e le imprese che sono incaricate di asfaltature, rifacimento marciapiedi, sistemazione di impianti sportivi al servizio dei quartieri tornano al lavoro. Con la fine dell'inverno e del maltempo, infatti, si apriranno numerosi cantieri. Alcuni interventi sono già iniziati nelle vie Marche, Urbino, Ancona e Weiden mentre questa settimana i lavori riguarderanno le vie Foscolo, Ascoli Piceno, Pesaro e Dante Alighieri, per un investimento di oltre 600.000 euro.
L'impegno
«Prosegue incessante l'impegno dell'amministrazione comunale commenta l'assessore ai Lavori pubblici, Narciso Ricotta - per la manutenzione delle strade, per gli impianti sportivi di prossimità alle zone residenziali e per la sicurezza dei pedoni. Riteniamo che sia un aspetto fondamentale per quello che riguarda l'immagine della nostra città che, se fatto costantemente, consente ai avere strade e marciapiedi che possono avere una manutenzione efficace al servizio dei cittadini e degli automobilisti». Se in questo primo periodo le opere stradali stanno riguardando la zona del capoluogo che guarda verso la stazione ferroviaria ed il tribunale, successivamente è lungo l'elenco delle arterie che saranno interessate dal rifacimento del fondo stradale e la sistemazione dei marciapiede a servizio dei pedoni.
Gli interventi
Tra i prossimi interventi previsti ci sono quelli che riguardano via Verga, Metauro, Arno, le vie del quartiere Pace, via Murri, Lanzi, Gentili, Brigata Macerata, Mameli, Ercolani, Batà, Capuzi, Medaglie d'Oro, Fosse Ardeatine, Lorenzoni, Fratelli Cervi e il tratto di via Mattei dalla rotonda del tribunale verso Santa Lucia. «Stiamo appaltando tutta una serie di lavori che riguarderanno via Barilatti, via Brigata Macerata e tutta quel comparto di Macerata prosegue Narciso Ricotta- passeremo poi a Colleverde e stiamo progettando la seconda parte di via della Pace e le zone limitrofe come via Borghi, via Ettore Rosa e le altre aree residenziali di quel quartiere. Faremo poi il progetto di viale Martiri della Libertà, col rifacimento di tutta la via non solo l'aspetto della sicurezza stradale ma anche per quello che riguarda i marciapiedi e l'arredo urbano anche perché in questo contesto si andrà ad inserire il restauro dello stadio Della Vittoria per cui sono giunti specifici finanziamenti. A questo abbiamo aggiunto altri interventi volti a dare risposte alle esigenze dei cittadini manifestate in alcuni quartieri. In particolare si tratta del completo rifacimento della scalinata di collegamento tra via Urbino e via san Francesco nel rione di Santa Lucia e del rifacimento dei manti del campetto di calcio a cinque e di bocce di via Pirandello, nel quartiere di Collevario, per una spesa di oltre 70 mila euro».
La sicurezza
Dunque la città vedrà spuntare cantieri come funghi da qui all'estate e comunque entro la fine dell'anno in corso. Anche perché accanto a queste opere pubbliche se ne affiancheranno altre che riguarderanno la sicurezza dei pedoni sotto forma di sistemazione e modernizzazione degli attraversamenti pedonali: saranno circa una ventina gli interventi sul territorio comunale che riguarderanno via Roma (vicino al passaggio a livello di Collevario), attorno alle mura in viale Trieste e Leopardi, nelle vie Zincone, Romagnoli, Santa Lucia, Santa Caterina, Pergolesi, Beniamino Gigli, Dante Alighieri, Pianesi, Pesaro, Pirandello e Verga. «Sugli attraversamenti pedonali ci tengo molto a dire che agiremo per la sicurezza di chi cammina a piedi ma anche di chi guida l'auto. ribadisce l'assessore ai Lavori pubblici- Investiremo 300 mila euro su un progetto speciale per la viabilità pedonale. Si tratta di interventi di manutenzione sull'esempio di quello già realizzato in via Trento. Uno studio tecnico ha individuato interventi ad hoc per ogni situazione specifica». Tanti cantieri aperti, tanti milioni di euro investiti su strade e marciapiedi che non potevano sollevare critiche da parte delle opposizioni che indicano in una sospetta tempistica pre elettorale tanto movimento. «Non è così. -conclude Narciso Ricotta- Abbiamo iniziato le manutenzioni dal primo anno, e abbiamo proseguito nel secondo e via andando sino ad oggi. Dove faremo interventi necessari sino all'ultimo giorno in cui amministreremo la città. La manutenzione va fatta costantemente, tutto l'anno. Solo così si ha una rete viaria funzionale e in sicurezza».
Mauro Giustozzi
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA