IL CARTELLONE
FERMO Musica, statue di sabbia, film, risate e buon cibo. Sono

Giovedì 9 Luglio 2020
IL CARTELLONE
FERMO Musica, statue di sabbia, film, risate e buon cibo. Sono gli ingredienti dell'estate fermana, graficamente abbracciata da un grande arcobaleno. Un messaggio di speranza è stato spiegato ieri mattina alla presentazione del cartellone , per dare un segnale di normalità. Punta tutto o quasi su Villa Vitali, il Comune di Fermo. L'arena di viale Trento sarà il fulcro della programmazione, sempre calendarizzata per settimane (lunedì tra musica e prosa, martedì cabaret, mercoledì teatro per ragazzi, giovedì mercatino in centro, venerdì lezioni spettacolo, sabato jazz). Dei 1.400 posti dell'arena, se ne potranno occupare solo 350. Obbligatoria, perciò, la prenotazione (0734 343434). A differenza delle precedenti stagioni, gli eventi saranno tutti a pagamento (gratis fino a tredici anni). Tutti i biglietti avranno un prezzo simbolico di tre euro, esclusi quelli delle serate clou, che costeranno dai dieci ai venti euro.
I momenti
«Garantire alla città momenti di svago in sicurezza ha spiegato il vicesindaco Francesco Trasatti , non è stato per niente facile. Come non lo è stato coniugare la possibilità di intrattenimento con la sobrietà dovuta al Covid, soprattutto perché venivano da quattro anni di calendarizzazione estiva nei quartieri». Ma the show must go on. Così, a fare da apripista all'estate fermana sarà il drive in che tornerà in piazza del Popolo domani e dopodomani, in collaborazione con la Manovella del Fermano. Domani sarà proiettato Pretty woman (aperto a tutti), sabato, in omaggio ai cento anni dalla nascita di Alberto Sordi, Il marchese del grillo (solo per le auto d'epoca). Volendo, ci si potrà vestire con abiti del periodo. L'ingresso delle auto sarà consentito dalle 19. I film si potranno ascoltare via radio. Novità di quest'anno, in piazza arriverà il jukebox. Le canzoni potranno essere prenotate tramite cellulare e ascoltate aspettando l'inizio delle proiezioni. «Si riparte, pian piano, ma si riparte, in assoluta sicurezza. L'importante è dare un segno di speranza per un'estate che si preannuncia strana, difficile, ma non impossibile. Ogni zona di Fermo avrà la sua stagione estiva, diversa, ma completa», assicura l'assessore al Commercio Mauro Torresi. Degli eventi nei quartieri si salverà il Festival internazionale della chitarra a Torre di Palme, la Sagra delle vongole a Marina Palmense, lo street food sulla fascia verde di Casabianca (con il ritorno delle mongolfiere) e il cinema a 360 gradi a Lido di Fermo. Per l'estate, il quartiere costiero si trasformerà in un museo di sculture di sabbia. Confermati tutti i mercatini: quello del giovedì in centro e quello dei bambini il martedì a Lido, che quest'anno, di lunedì, arriverà anche in piazza del Popolo. Il salotto cittadino, l'8, 9 e 10 agosto, ospiterà le Hostarie, unico appuntamento della Cavalcata dell'Assunta al momento confermato.
La scelta
Come si diceva, il grosso della programmazione si svolgerà a Villa Vitali che farà da cornice a quasi tutti gli spettacoli dal vivo dell'estate fermana, «coniugando nomi di richiamo con nomi del territorio». Artista di punta sarà Claudio Bisio che, insieme a Gigio Alberti, porterà in scena Ma tu sei felice?. Il 4 agosto sarà la volta di Max Giusti e Piero Massimo Macchini con Fratelli cugini, il 6 agosto di Giorgio Montanini con Come Britney Spears Covid19 Version. Musica e poesia, il 2 agosto, con Vasco Brondi, voce de Le luci della centrale elettrica. Il 5 agosto toccherà alla Form che recupererà una delle tre date marchigiane saltate per il virus.
Le giornate
Il martedì confermato il teatro per ragazzi, il venerdì le lezioni spettacolo con Cesare Catà, il sabato il jazz. Anche la rassegna Jazz e non solo jazz traslocherà all'arena. Tre le date in programma, tra cui spicca quella con Sergio Cammariere in trio, il 25 luglio. Orfano dei sabati musicali, piazzale Azzolino si trasformerà in un cinema all'aperto in stile silent movie. A ogni spettatore sarà consegnata una cuffia per ascoltare il film senza essere disturbato. Anche qui, il costo del biglietto sarà di tre euro. Eccezione: la proiezione di un film muto, accompagnato dalla musica di Lucio Matricardi e David Cintio, che sarà gratis.
Francesca Pasquali
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento