CORINALDO Sindaco Matteo Principi ha timore di finire sotto processo in qualità

Sabato 1 Agosto 2020
CORINALDO Sindaco Matteo Principi ha timore di finire sotto processo in qualità di presidente della commissione di vigilanza sui locali del pubblico spettacolo?
«Anche se con grande difficoltà cerco di affrontare questa situazione. Ho il dovere di contribuire al raggiungimento della verità su quanto accaduto quella maledetta notte, costi quel che costi».
Non vive quindi come un'ingiustizia il fatto di essere indagato?
«Lo ritengo solo un atto dovuto, visto il ruolo che ricopro, ma continuerò a collaborare restando al fianco della magistratura come ho sempre fatto».
Ha fiducia nella giustizia?
«Assolutamente sì, non ho alcun minimo dubbio che saprà fare luce su questa drammatica vicenda».
Come ha vissuto in questi mesi?
«Con un grande peso che mi porterò dentro fino in fondo e non lo scaricherò mai su nessuno».
Si sente in qualche modo responsabile? «Sento la responsabilità morale, fuori dalle aule di tribunale, come guida di una comunità che ha dovuto vivere questo dramma, pensando a quei ragazzi e a quella mamma che hanno perso la vita».
C'è qualcosa che avrebbe potuto fare per evitare questa tragedia?
«No, altrimenti lo avrei fatto. Ogni segnalazione ricevuta l'ho sempre riferita alle forze dell'ordine. Nulla però avrebbe mai fatto immaginare quello che poi è accaduto».
Quel locale però non era idoneo, l'ha mai sospettato?
«No, altrimenti lo avrei fatto chiudere. Come ho detto più volte mi sono fidato di chi ha le competenze per fare questo tipo di valutazioni. Negli anni ci sono stati anche controlli. Non avevo motivo di dubitare di chi se ne intendeva».
Sabrina Marinelli
© RIPRODUZIONE RISERVATA
© RIPRODUZIONE RISERVATA