Civitanova, ragazzo compra hashish e i pusher gli sequestrano il cagnolino

CIVITANOVA - Chiede un po’ di “fumo” a due pusher più o meno coetanei ma paga molto cara quella modica quantità di stupefacente. Un ragazzo civitanovese per diverso tempo viene costretto con la violenza a dare soldi alla coppia di spacciatori che, così, si trasformano in estorsori. Gli viene preso in ostaggio anche il cane che viene restituito solo dietro pagamento: in denaro oppure in costosi apparecchi (telefonini o consolle per videogiochi). Fin quando il giovane confessa tutto alla famiglia prima e al commissariato poi.
La denuncia porta gli agenti ad individuare due ventenni residenti in provincia che ora sono accusati di diversi reati che vanno dalla rapina all’estorsione.

Leggi l'articolo completo su Corriere Adriatico.it
Outbrain