Ostra Vetere, addio a Elena Mancini
professoressa e volontaria Unitre

Professoressa e volontaria
Unitre stroncata
da una malattia a 68 anni
OSTRA VETERE - Due città in lutto per la scomparsa della professoressa Elena Mancini, morta a 68 anni a causa di una grave malattia. L’insegnante è morta nell’ospedale di Senigallia dove si trovava ricoverata da alcuni giorni. Una vita dedicata al prossimo la sua. Era volontaria dell’Unitalsi ed era stata una delle fondatrici dell’università per la terza età di Ostra Vetere.

Aveva insegnato nella scuola media di Ostra Vetere, città di cui era originaria, e dopo essere andata in pensione trascorreva gran parte del suo tempo a Senigallia, dove ieri si sono svolti i funerali. Gremita la cattedrale ieri pomeriggio in occasione della cerimonia. Elena Mancini lascia il marito Salvatore Vitale, il figlio Andrea, la figlia Valentina, i cognati Carmelo e Aldo oltre agli amati nipoti Seby e Valeria. Al termine del rito funebre il feretro è tornato ad Ostra Vetere dove è avvenuta la tumulazione nel cimitero cittadino.

La professoressa Elena Mancini aveva iniziato la sua carriera scolastica in Lombardia dove aveva accettato il suo primo incarico di insegnante, lasciando Ostra Vetere dove poi era rientrata. Accanto all’insegnamento portava avanti numerose attività in particolare per gli anziani con l’Unitre, l’Università della terza età che prevedeva corsi e iniziative per i pensionati di Ostra Vetere, poi si era avvicinata molto ai disabili con l’Unitalsi di cui era volontaria.

Finché la malattia glielo ha permesso si è dedicata al prossimo, prendendosi cura soprattutto degli anziani. In molti ieri hanno pianto per la sua scomparsa. Due città si sono strette intorno alla famiglia in un giorno di dolore per l’addio alla professoressa Elena Mancini. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 18 Giugno 2017, 13:13 - Ultimo aggiornamento: 18-06-2017 15:16

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO