Bimbo morto a Mirabilandia, il giallo degli otto minuti: «Scena straziante, gente in lacrime»

Venerdì 21 Giugno 2019
Bimbo morto a Mirabilandia, il giallo degli otto minuti: «Scena straziante, gente in lacrime»

Non è ancora del tutto chiaro quanto è avvenuto al piccolo Edoardo Bassani, il bimbo di 4 anni morto annegato nella piscina Laguna del Sol di Mirabeach nel parco giochi di Mirabilandia, Ravenna. Oltre alla madre ci sarebbero ben 10 persone indagate nell’ambito dell’inchiesta condotta dai carabinieri e coordinata dalla Procura di Ravenna, che ha aperto un fascicolo per omicidio colposo in cooperazione.

bimba di 12 anni si sente male in campeggio: morta di meningite in 24 ore
Bimbo morto a Mirabilandia: Edoardo è annegato in piscina

Come si è subito saputo, la tragedia è avvenuta perché il bambino, lasciato solo per qualche minuto dalla mamma, forse attirato da qualcosa è finito nella piscina profonda 110 cm in cui è poi annegato: Edoardo sarebbe rimasto solo per ben 8 lunghi minuti, prima che alcuni bambini si accorgessero di quanto accaduto e chiamassero il bagnino.



Quest’ultimo in pochi secondi era riuscito a tirare fuori il piccolo dall’acqua, ma i soccorsi erano stati inutili: una scena straziante per i presenti, tra cui gente in lacrime, racconta il Corriere di Bologna, in quella che è una delle principali attrazioni di Mirabilandia, ovvero la piscina Laguna del Sol di Mirabeach.
 

 

Tra gli indagati ci sarebbero proprio uno dei bagnini e il responsabile della sicurezza: secondo gli inquirenti non è possibile affermare con certezza che la morte sia avvenuta solo per la condotta della madre. Intanto domani mattina alle 10 all’obitorio dell’Ospedale di Ravenna verrà effettuata l’autopsia sul corpicino di Edoardo.

Ultimo aggiornamento: 20:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA