Pesaro, è iniziata bene la fiera Tanti visitatori e nessun abusivo

PESARO - Fiera di San Nicola al via, senza commercianti abusivi e con i commercianti fiduciosi per l’incasso. Nonostante le comunicazioni preventive, dodici auto, almeno una dozzina, sono state rimosse dal carro attrezzi.

L’esordio domenica, nel primo dei quattro giorni programmati, è stato positivo anche perché il bel tempo ha segnato la giornata di ieri. La vera sorpresa del primo giorno di fiera riguarda il commercio abusivo. Non sono stati pizzicati i venditori non in regola né i prodotti contraffatti. Dunque l’attività di prevenzione e intelligence sembra aver funzionato.

La polizia ferroviaria anche delle stazioni vicine, a Nord e Sud, aveva il compito di segnalare eventuali commercianti abusivi che salivano con borsoni o buste sui treni, in modo tale da intercettarli all’arrivo in stazione del treno o delle corriere.

Importante la campagna di comunicazione di Comune e Pesaro Parcheggi con centinaia di volantini che ricordano le multe anche per chi compra, con cifre da 100 a 7.000 euro in caso di acquisto di prodotti contraffatti.

Previsto anche il divieto di circolazione di bottiglie in vetro per evitare appunto cocci. In viale Trieste il punto di controllo dei vigili urbani. Tra protezione civile e poliziotti saranno impiegati oltre 100 operatori della sicurezza.
Le bancarelle si snodano lungo 5 chilometri di percorso lineari.

Sono 628 gli espositori. Tra le novità il tappeto che assorbe lo sporco, panni elettrostatici che puliscono ogni superficie, grattugie speciali, scope che raccolgono tutti i tipi di sporco. Tutto spiegato al microfono con folle di clienti come fossero davanti ad un incantatore di serpenti.

Leggi l'articolo completo su Corriere Adriatico.it
Outbrain