Porto Recanati, rifiuti abusivi, carne e pesce conservati male: due nei guai

PORTO RECANATI – Settecentro metri cubi di rifiuti pericolosi abbandonati nel camping e oltre ottanta chili, tra carne e pesce, senza le tracciabilità prevista e conservati duori dai canoni di legge. Nei guai in due, il gestore del camping e il proprietario del ristorante, ubicato all'interno della struttura ricettiva. Nel primo pomeriggio di oggi, intorno alle 13.30, i carabinieri di Civitanova, in collaborazione con i Nas di Ancona, il Nucleo Ispettorato del Lavoro di Macerata e i carabinieri della Forestale di Macerata, nell'ambito di un controllo straordinario delle attività agricole, agro-alimentari e ambientali, hanno controllato un camping.  Leggi l'articolo completo su Corriere Adriatico.it
Outbrain