Fermo, abitazioni occupate da stranieri scatta il blitz, in 8 si lanciano dal balcone

 FERMO - Si  erano sistemati tutti abusivamente all’interno di un appartamento di Tre Archi dopo aver forzato la serratura e posto un lucchetto alla porta. E qui che gli agenti della questura li hanno sorpresi mentre stavano effettuando una perquisizione in un appartamento occupato da un straniero sullo stesso pianerottolo. Alla vista degli agenti il gruppo di extracomunitari si è dato alla fuga gettandosi dal terrazzo e facendo perdere le tracce. Si tratta di otto persone che ora sono tutti ricercati.

La questura ha messo in campo un gruppo interforze per effettuare alcuni controlli sulla costa. Tra le varie attività c’era anche quella di ripristinare la legalità all’intero di una abitazione occupata abusivamente da un giovane di 23 anni il quale, approfittando dell’assenza dei proprietari, si era accasato. Gli agenti hanno fatto scattare il blitz trovando sei dosi di marijunana, un fucile subacqueo e un telefono cellulare.
Durante la perquisizione hanno notato sullo stesso pianerottolo un gruppo di otto persone che occupava un secondo appartamento. Alla vista degli agenti però c’è stato un fuggi-fuggi con il gruppo di stranieri che si è aperto una via di fuga lanciandosi dal terrazzo di casa. All’intero gli agenti hanno recuperato una bicicletta rubata e una dose di cocaina. Dopo lo sgombero sono stati chiamati i proprietari delle due abitazioni che hanno così potuto riprenderne il possesso.
 

Leggi l'articolo completo su Corriere Adriatico.it
Outbrain