Pensionati stranieri invitati in Italia: «Zero tasse se vi trasferite al Sud»

I pensionati d'Europa invitati a tresferirsi nel Sud Italia, e senza pagare tasse. La proposta è di Fratelli d'Italia, che ha presentato un disegno di legge, a prima firma del senatore Adolfo Urso. L'obiettivo è importare nel nostro Paese il modello Portogallo, cioè tasse zero per i pensionati dell'Unione europea che decidono di trasferire la residenza in Italia. "Una proposta politica, immediatamente applicabile e che per l'Italia porterebbe soltanto benefici e nessun onere", hanno spiegato ieri in conferenza stampa proprio Urso ed il presidente del gruppo di Fratelli d'Italia al Senato, Luca Ciriani.

Nello specifico la proposta targata FdI punta ad introdurre una normativa che prevede l'abbattimento delle tasse per un periodo di dieci anni per i pensionati europei che trasferiscono la loro residenza in Italia, ed in particolare nella Regioni ex Obiettivo 1 (Campania, Puglia, Calabria e Sicilia).

E proprio sul rilancio del Mezzogiorno il presidente Ciriani ribadisce il significato della proposta di FdI: "In sede di discussione della fiducia al governo - afferma - avevamo spiegato che per Fratelli d'Italia il Sud non aveva bisogno di inventare un ministero senza portafoglio o di assistenzialismo come il reddito di cittadinanza, ma piuttosto di politiche serie di sviluppo che sostenessero la domanda ed i consumi. Siamo convinti che la nostra proposta sul modello Portogallo vada in questo senso, consentendo di portare immediati effetti positivi senza alcun costo aggiuntivo per lo Stato".

Per quanto riguarda l'iter parlamentare, "il nostro ddl - spiega Urso - è già assegnato alla commissione Finanze in sede redigente e chiediamo che sia calendarizzato. Per questo ci rivolgiamo ai colleghi della Lega, che hanno presentato una proposta simile, ed al presidente Bagnai chiedendo che l'iter parlamentare inizi subito".

Leggi l'articolo completo su Corriere Adriatico.it
Outbrain