Giletti si sfoga: «L'Arena programma
scomodo, io a La7 per dignità»

Giletti si sfoga: «L'Arena
programma scomodo
io a La7 per dignità»
Torna sulla questione La 7 Massimo Giletti, dopo l'allontanamento dalla Rai: «Nessuno può immaginare quanto ho sofferto, dopo 27 anni nel servizio pubblico. Ma non era accettabile la chiusura di un programma di successo come L'Arena. Era una trasmissione scomoda, dava fastidio a troppi».

Così Massimo Giletti in un'intervista al settimanale "Oggi", in edicola da domani. Dopo la decisione della Rai di eliminare L'Arena dai palinsesti e la firma del contratto con La7, il giornalista dice: «Ho l'amarezza di lasciarmi alle spalle un pezzo della mia vita, ma ho anche quella gioia che accompagna una nuova avventura». E, mentre sta lavorando alla nuova Arena su La7, Giletti è duro con il direttore generale della Rai Mario Orfeo: L'avevo sempre considerato un amico. Quando dirigeva il Tg1, tra noi c'era un buon rapporto. Forse il cambio dei ruoli inaridisce l'animo e risponde ad altri criteri«. Sul suo rapporto con l'editore di La7 Urbano Cairo, Gilettidice: «c'è stata da subito un'ottima intesa: è un'imprenditore che parla chiaro, ha concretezza, equilibrio. Mi può chiedere tutto, ma non di tradire la Juve».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 9 Agosto 2017, 12:57 - Ultimo aggiornamento: 09-08-2017 13:05

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO