Neve sull'autostrada A14, presidi ai caselli
​per fermare i tir in entrata verso Sud

Neve sull'autostrada A14,
presidi ai caselli
per fermare i tir in entrata
ANCONA - Nevica da questa mattina, com'era nelle previsioni, lungo la costa marchigiana, da Civitanova Marche a San Benedetto. Le zone più colpite sono per il momento il Fermano e l'Ascolano, dove sono già passati i mezzi spargisale. Si registrano incidenti dovuti a tamponamenti e a auto finite di traverso sulla rete stradale. Longo l'autostrada A14 sono stati predisposti presidi ai caselli per fermare i tir in entrata al fine di non far congestionare il traffico, che verso Pescara è rallentato. Neve viene segnalata anche all'interno, nelle zone terremotate.

 A Porto Sant'Elpidio e Porto San Giorgio la coltre ha raggiunto già alcuni centimetri, una decina nell'entroterra. A Fermo la situazione è sotto controllo, con le strade principali ancora transitabili e i mezzi spargisale della Protezione civile e comunali al lavoro per garantire la circolazione. Aperto anche il centro operativo comunale (Coc). «Le strade anche secondarie sono al momento transitabili - spiega il sindaco Paolo Calcinaro - ovviamente con gomme termiche. Non ci sono particolari problemi ma stiamo monitorando costantemente la situazione». Per ora scuole restano aperte. Nel tratto fermano la SS16 continua a essere libera e percorribile. Qualche problema invece a Sant'Elpidio a Mare dove già dalle 10 sono state chiuse alcune strade secondarie particolarmente in pendenza. Sospeso anche il servizio scuolabus e mensa per la giornata odierna. Anche qui è stato aperto il centro Coc e si sta valutando la chiusura delle scuole. Sulla strada Mezzina, in territorio di Monte Urano, il conducente di un camion ha perso il controllo e mezzo ma non ci sono state conseguenze.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 10 Gennaio 2017, 11:22 - Ultimo aggiornamento: 11-01-2017 13:45

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO