Il sesso orale può aumentare il rischio
di cancro a testa e collo. Studio choc

Studio choc: il sesso orale
può aumentare il rischio
di cancro ​a testa e collo
ROMA - ​Non solo tumore alla gola, come quello che ha colpito l'attore Michael Douglas. Il sesso orale può favorire la diffusione di virus che possono causare i tumori di testa e collo.

La ricerca, riferisce l'Independent, mostra una forte connessione tra il Papillomavirus umano (Hpv), che può trasmettersi attraverso il sesso orale, e i tumori di testa e collo. Il virus può aumentare il pericolo di contrarre queste neoplasie di 7 volte.

La ricerca è stata condotta sulla base di due studi che hanno coinvolto circa 97 mila persone, dagli scienziati dell'Albert Einstein College of Medicine di New York, ed è pubblicata online su 'Jama Oncology'.

Tutte le persone coinvolte hanno fornito campioni di saliva per dimostrare che non presentavano tumori. Poi i ricercatori hanno esaminato i partecipanti nei successivi 4 anni, scoprendo 132 casi di tumori di testa e collo. Ogni paziente è stato confrontato con tre volontari sani.

I ricercatori hanno scoperto che le persone che avevano l'Hpv-16 nei primi campioni orali erano 22 volte più a rischio di sviluppare un tumore orofaringeo. L'Hpv però è all'origine anche del 70% dei tumori di testa e collo, secondo gli esperti. Il nuovo studio è il primo a mostrare che questo virus precede anche questo tipo di cancro.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 22 Gennaio 2016, 21:15 - Ultimo aggiornamento: 22-01-2016 21:15

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO


0 commenti presenti

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.


Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui