Senigallia, tra nudisti e residenti
scoppia la pace in riva al mare

Scoppia la pace al mare
tra nudisti e residenti
Le regole della convivenza
SENIGALLIA - Trovato l’accordo tra residenti e nudisti a Cesano. Potranno restare purché al passaggio dei bambini si coprano. Stranamente quest’anno la polizia municipale e le forze dell’ordine non hanno ricevuto lamentele per la presenza dei primi naturisti nella spiaggetta antistante la foce del fiume Cesano. Il motivo sta proprio nel tacito accordo, come gli stessi residenti hanno ammesso anche ai vigili urbani.  «Quest’anno non sentirete parlare di noi perché con i residenti ci siamo accordati – spiega un 67enne senigalliese – al passaggio dei bambini ci dobbiamo coprire e poi rimarremo svestiti solo per prendere il sole, quando ci alziamo ci vestiamo. Noi vogliamo vivere solo a contatto con la natura anche se quest’anno l’acqua è sporca e non possiamo fare il bagno. Non intendiamo infastidire i residenti. Sono pochi quelli che passano ma se ci sono dei bambini e li vediamo da lontano ci copriamo, così ci hanno chiesto di fare e mi sembra anche giusto». Dai vigili urbani il telefono non ha mai squillato quest’anno mentre in passato di questi tempi erano già arrivate le prime lamentele. La municipale sta valutando l’opportunità di non posizionare la postazione fissa di luglio e agosto davanti al residence Le Piramidi di via Terza Strada. I problemi della zona non riguardavano solo i nudisti, anche se in parte era il principale, ma non essendoci più richieste di intervento, stanno ragionando se utilizzare quella postazione in altre parti pur garantendo un presidio del territorio anche lì con passaggi costanti delle pattuglie. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 18 Giugno 2017, 07:05 - Ultimo aggiornamento: 18-06-2017 07:05

DIVENTA FAN DEL CORRIERE ADRIATICO