Fanum, sul set a Tarquinia la regista Iris Gaeta: «Raccontiamo molto la città durante il buio»

Il film parla della ricerca del fanum, il tempio degli Etruschi che ancora oggi non sappiamo se è stato trovato o meno

EMBED

Si stanno svolgendo in questi giorni a Tarquinia le riprese di Fanum, film diretto da Iris Gaeta, qui al suo esordio come regista di un lungometraggio. Scritto da Cristiano Gazzarrini, Nicolò Gaetani e Enrico Savini e prodotto da Play Entertainment, Fanum è un «mystery thriller», come ci spiega proprio Iris Gaeta, sul set della sua prima opera. Il cast e la produzione si stanno infatti dividendo tra le location tarquiniesi, immergendosi in parte anche nella storia etrusca che avvolge la Tuscia.

Il Teatro Sistina diventa itinerante e dopo Roma arriva a Milano: ma l'obiettivo è tutta l'Italia

Chiambretti in Rai? Fiorello lo incalza: «Saresti l'unico di sinistra, portati una bandiera rossa»

Fanum: Iris Gaeta racconta Tarquinia

«Il film parla della ricerca del fanum, il tempio degli Etruschi che ancora oggi non sappiamo se è stato trovato o meno - spiega Iris Gaeta -. È una storia avvincente, in cui la protagonista Marianne (Valeria Solarino, ndr) torna a Tarquinia dopo tanti anni per incontrare ciò che aveva lasciato nel suo passato. Prende in mano le sue ricerche iniziando a fare un percorso personale. La sua vita personale e professionale in questo modo si incontreranno e svilupperanno una storia non solo thriller, ma anche molto intima».

Foto: EchoGroup


LEGGI ANCHE: Iniziate a Tarquinia le riprese di ‘Fanum’ con Valeria Solarino