Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Gallipoli, la vacanza distruttiva di un gruppo di giovanissimi, fra alcol, escrementi e svastiche: il video choc

EMBED

Litri di alcol, bottiglie allineate sul parapetto, ragazzi che scavalcano balconi, distruggono mobili e suppellettili della casa in affitto, incendiano muri: le immagini che arrivano da Gallipoli, condivise su TikTok e poi su YouTube da un gruppo di giovanissimi turisti di Bari, lasciano senza fiato. Al termine di una stagione durante la quale si è molto discusso - nella politica e fra gli imprenditori del settore - di quale direzione dare allo sviluppo turistico della Puglia e del Salento in particolare, il breve filmato condiviso sui social dal gruppo "Bari" (così è denominato su YT, ndr) e visibile a chiunque, anche ai non iscritti, affonda il dito nella piaga del degrado e del vandalismo con la quale sono costretti a fare i conti i residenti di Gallipoli e delle altre località turistiche rivierasche.