Femminicidio a Fano: fiaccolata della città per Anastasiia, la giovane mamma ucraina uccisa e abbandonata dentro una valigia

Video
Domenica 20 Novembre 2022, 18:22 - Ultimo aggiornamento: 20:08

FANO - Più forti della pioggia. Una fiaccolata silenziosa (dal Pincio fino a piazza 20 Settembre) per Anastasiia, la 23enne ucraina, madre di un bambino, uccisa a Fano e abbandonata in un campo all'interno di una valigia. Il marito, che la donna aveva denunciato pochi giorni prima di morire, è il principale accusato e ora si trova rinchiuso in carcere a Bologna (era stato intercettato nella stazione centrale di Bologna, con 4mila euro in tasca, in quello che è apparso subito come un tentativo di fuga).

La raccolta fondi

La città di Fano, ora, si stringe intorno al figlio di Anastasiia. Sono tante le persone che vogliono contribuire alle esigenze della famiglia di Anastasiia (che vive ancora in Ucraina) e per tale ragione si raccolgono beni di prima necessità come coperte, asciugamani e cibo. Per contribuire economicamente si può contattare la Caritas Fanese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA