Von der Leyen: “Per certe materie prime dipendiamo da pochi fornitori, dobbiamo diversificare”

Martedì 23 Febbraio 2021
Video

(Agenzia Vista) Bruxelles, 23 febbraio 2021Von der Leyen: “Per certe materie prime dipendiamo da pochi fornitori, dobbiamo diversificare”“Un'altra lezione che abbiamo imparato è la nostra dipendenza da certe materie prime provenienti solo da una manciata di produttori. E Thierry Breton ne ha appena parlato. A volte questi produttori provengono esclusivamente dall'estero. Questo è particolarmente evidente ora che dobbiamo produrre miliardi di dosi di vaccini mRNA. Uno dei colli di bottiglia attuali è legato a due sole molecole sintetiche: Se avessimo solo 250 grammi in più di queste molecole, dicono le aziende, potrebbero produrre un milione di dosi di vaccino in più. Ma non è solo questo. Le tecnologie verdi e digitali dipendono attualmente da una serie di materie prime scarse. Importiamo litio per le auto elettriche, platino per produrre idrogeno pulito, silicio metallico per i pannelli solari. Il 98% degli elementi delle terre rare di cui abbiamo bisogno provengono da un unico fornitore: la Cina. Questo non è sostenibile. Quindi dobbiamo diversificare le nostre catene di approvvigionamento. E allo stesso tempo, dobbiamo investire in tecnologie circolari che riutilizzino le risorse invece di estrarle costantemente”. Così la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen nel suo discorso per l’inizio delle Giornate dell'industria dell’UE./ EbS / European Union 2021Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev

© RIPRODUZIONE RISERVATA