Variante Delta, Spagna, Grecia e Malta: ecco dove il virus rovina le vacanze

Martedì 13 Luglio 2021 di Mauro Evangelisti
Variante Delta, Spagna, Grecia e Malta: ecco dove il virus rovina le vacanze

In Grecia i nuovi positivi sono raddoppiati rispetto ai primi giorni di luglio. Il dato è ancora sotto controllo, attorno a 2.000 unità, ma le incognite per queste vacanze crescono e decine di ragazzi italiani sono già bloccati nelle isole greche perché positivi.

 

Green pass per entrare al ristorante in Italia, Fontana: «Favorevoli». Toti: «Bene Francia sull'estensione»

Variante Delta in Italia sale al 32,6%, vicino il sorpasso alla Alfa (che è in calo): presto sarà dominante

 

Dove la variante Delta rovina le vacanze

 

A Malta l’esplosione del contagio è stata improvvisa tanto che le autorità locali hanno deciso di chiudere tutte le scuole di inglese frequentate, tradizionalmente, da ragazzi di tutta Europa. Sono 150 gli italiani costretti alla quarantena nell’isola. Ibiza e Formentera ormai segnano 100 nuovi casi al giorno, nella piccola Minorca sono stati 80 e Maiorca, dove qualche settimana è stato registrato uno dei principali focolai europei, in 24 ore sono stati 430. A Barcellona il contagio, a causa della variante Delta, ha avuto un’accelerazione e ora i locali devono chiudere alle 00.30.

 

Esplosione di contagi

 

In sintesi, la variante Delta ha causato un’esplosione di contagi in tutte le destinazioni turistiche d’Europa (e non solo, ad esempio la Francia ha inserito la Tunisia tra le mete a rischio), ad oggi diventa difficile organizzare un viaggio tentando di schivare focolai e alta diffusione del virus perché anche mete alternative come l’Olanda hanno registrato un incremento dei nuovi positivi senza precedenti.

C’è anche una ipotesi: si stanno trovando così tanti casi positivi, più del luglio 2020, perché oggi per potere viaggiare spesso, se non si è vaccinati, è obbligatorio fare un test antigenico. Moltissimi test significa più positivi trovati a differenza di un anno fa quando a luglio l’epidemia corse sottotraccia senza che ce ne accorgessimo subito.

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 14 Luglio, 15:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA