La musica creata dal colore degli oceani ottenuta grazie a un'app

La musica creata dal colore degli oceani ottenuta grazie a un'app
La musica creata dal colore degli oceani ottenuta grazie a un'app
2 Minuti di Lettura
Lunedì 18 Luglio 2022, 16:01

Un giorno forse lanceranno l'Oscar in mare per consegnare il premio come miglior colonna sonora. La musica ottenuta dai colori del mare è una rivelazione per molti utenti e appassionati di scienza. Grazie al lavoro di un ricercatore della Nasa e a suo fratello è stata ottenuta una melodia incredibile ottenuta proprio dalle variazioni cromatiche dei mari. Ryan Vandermeulen, uno scienziato dell'Ocean Ecology Lab del Goddard Space Flight Center della NASA, ha lavorato insieme a suo fratello, programmatore di computer, a un progetto che fonde i dati del colore dell'oceano con le note musicali. Il progetto OceanColor Web ha l'obiettivo di fornire "un'esperienza immersiva nelle immagini oceaniche che gli scienziati di Goddard studiano ogni giorno nel tentativo di comprendere le complessità di un ecosistema ampio e sempre mutevole", spiega l'Ocean Ecology Lab.

La colonna sonora dell'Oceano

Vandermeulen ha avuto questa idea grazie all'ispirazione ottenuta da un'immagine a colori dell'oceano del Río de la Plata, un estuario formato dai fiumi Paraná e Uruguay in Sud America. Lo scienziato ha pensato quindi di catturnarne il suono: «Ho iniziato estraendo dati dalle immagini satellitari. Ho osservato gli schemi dei canali rosso, verde e blu. Chiaramente non viaggiavano nella stessa direzione e questa tavolozza di colori ha creato un suono naturale». Suo fratello Jon ha invece progettato un'interfaccia in grado di trasporre i dati del colore dell'oceano in note musicali, importata con l'app GarageBand insieme a Spektune (che consente a chiunque di importare dati per creare musica gratuitamente). Su YouTube è stato pubblicato il suono "new age" del Río de la Plata che vede nella luce blu (Rrs-443 e Rrs-469) una chitarra acustica, nella luce verde un'arpa e nella luce rossa il basso

© RIPRODUZIONE RISERVATA