Green pass per i viaggi a Pasqua? Ecco dove si potrà andare senza certificato: i Paesi che aprono ai No vax

Il governo italiano studia il nuovo decreto con il cronoprogramma per allentare le misure, per un'estate senza restrizioni

Mercoledì 9 Marzo 2022 di Gianluca De Rossi
Green pass per i viaggi a Pasqua? Ecco dove si potrà andare senza certificato: i Paesi che aprono ai No vax

Il Green pass per viaggiare a Pasqua servirà ancora? Sono molti gli italiani che, nonostante la guerra in atto in Ucraina e due anni di restrizioni a causa della pandemia, ora assaporano il gusto di un viaggio all'estero. Sì, ma con quali regole?

Il governo italiano studia il nuovo decreto con il cronoprogramma per allentare le misure, per un'estate senza restrizioni: da aprile ci sarà un allentamento graduale, ha detto il segretario alla Salute, Andrea Costa, ai microfoni di Radio anch'io su Rai Radio1, spiegando che ci saranno situazioni in cui potrebbe non servire più la certificazione verde, tipo gli spazi all'aperto di bar e ristoranti, o per altre attività all'esterno, anticipando che «entro giugno avremo uno scenario che ci consentirà di arrivare all'estate senza restrizioni». Ma cosa succede al rientro in Italia dal viaggio all'estero? E cosa serve per partire?

 

Austria, sospesa la vaccinazione obbligatoria. Il governo: «Abbiamo seguito il consiglio degli esperti»

Omicron, risalgono i contagi: «L’Rt sta tornando verso 1». Green Pass almeno fino all’estate

 

Green pass e quarantene

Orma si può partire per andare praticamente ovunque, e si può rientrare in Italia senza quarantene grazie al Green pass, ma con l'accortezza di controllare che nel Paese dove si è diretti non ci siano restrizioni particolari, perché potrebbero essere ancora previsti dei giorni di autoisolamento da osservare all'arrivo.

 

No vax

La Gran Bretagna, per chi ad esempio sogna un viaggio a Londra, sta studiando l'allentamento di tutte le prescrizioni sanitarie legate al Covid, da attuare nei proimi giorni, per far ripartire il settore del turismo per la prima volta dall'inizio della pandemia, giusto in tempo per Pasqua. Il governo Johnson, infatti, sta pensando di rimuovere anche i test sui viaggiatori non vaccinati, e la decisione dovrebbe essere presa in una riunione di gabinetto che si terrà la prossima settimana. E si tratta di una rivoluzione, dato che, allo stato attuale, solo le persone che abbiano completato l'intero ciclo vaccinale possono entrare in Gran Bretagna senza la necessità di un test anti Covid. 

Sulla scia della Gran Bretagna ci sono anche il Belgio, che sta allentando le proprie restrizioni da venerdì 11 marzo, mentre la Grecia pensa di limitare le restrizioni dalla prossima settimana. In Romania, poi, dalla prossima mezzanotte cessa lo stato di emergenza per la pandemia, e vengono abolite praticamente tutte le restrizioni in vigore. A confermarlo, riferisce Mediafax, è stato il portavoce del governo, Dan Carbunaru. L'obbligo della mascherina protettiva viene abolito sia al chiuso che all'aperto, e l'entrata in Romania non dovrà essere più accompagnata né dal Green pass, né da alcun'altra documentazione richiesta, in particolare per i viaggi in aereo. Il ministro della Sanità, tuttavia, raccomanda prudenza: «Invitiamo all'uso della mascherina negli spazi molto affollati - ha detto Alexandru Rafila, citato dai media - come ad esempio mercati, mezzi di trasporto pubblico, asili, scuole, università».

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 10 Marzo, 08:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA