Fantasmi e oscure presenze: ecco i castelli più infestati d’Europa

Fantasmi e oscure presenze: ecco i castelli più infestati d Europa
Fantasmi e oscure presenze: ecco i castelli più infestati d’Europa
di Francesca Spano'
5 Minuti di Lettura
Giovedì 3 Novembre 2022, 11:38

Tempo di streghe e di fantasmi, di colori scuri e scheletri inquietanti: in attesa della notte più terrificante dell’anno, il prossimo 31 ottobre, cresce la curiosità di scoprire dove trovare le fortezze più spaventose in giro per il nostro continente.

 

Francia, nella Valle della Loira c’è il Castello di Brissac

L’edificio dalle linee eleganti, risale al XVI secolo e un tempo vi abitavano Jacques e Charlotte, una coppia di nobili che si divideva tra ben 204 stanze. Il marito la tradiva e finì per ucciderla. Il fantasma della donna, chiamato Dama in Verde, continua a vagare tra gli ambienti ancora oggi.

Germania, a Darmstadt c’è il Castello di Frankenstein

Risale al XIII secolo e unisce leggenda e realtà, tanto da aver probabilmente ispirato Mary Shelley che ha scritto l’omonimo romanzo gotico a inizi del Novecento.

Romania, in Transilvania c’è il castello di Bran

Molto conosciuta anche questa fortezza, è più nota con il nome di Castello di Dracula. Arroccato su una parete rocciosa, non lontano dalla città di Brasov, è stato fonte di ispirazione per il romanzo di Bram Stoker, anche se non apparteneva al principe Vlad III di Valacchia.

Diverse dimore belle quanto spaventose, sono state inserite in una lista ad hoc, anche da Musement, piattaforma digitale che permette di prenotare esperienze di viaggio in tutto il mondo. Ecco i castelli da visitare, se si vuole andare a caccia di fantasmi:

Inghilterra: i fantasmi “reali” della Torre di Londra

Costruita di fianco al Tamigi per volere di Guglielmo I, nel tempo è diventata prigione, residenza reale, arsenale e camera del tesoro dei gioielli della corona. Tra le varie storie che la interessano, c’è il fantasma di Anna Bolena, la seconda moglie di Enrico VIII. Essendo stata decapitata nella Torre, pare che si aggiri tra le stanze. A farle compagnia, ci sarebbero: il re Enrico VI, morto accoltellato nella cappella della torre di Wakefield, e il principe Edoardo V, con suo fratello, il Duca di York, figli di Edoardo IV, rinchiusi nella torre dallo zio, Riccardo III, e scomparsi senza lasciare traccia. 

Scozia: nel Castello di Edimburgo, c’è il pifferaio solitario

Il pifferaio solitario è il suo spettro più famoso, ma non l’unico. Si dice che, secoli fa, dopo aver scoperto una rete segreta di cunicoli sotto al castello, le autorità locali ordinarono al pifferaio di esplorarla, per scoprire fino a che punto si spingesse. Una volta dentro, però, l’uomo non è mai più uscito e la sua anima continui a vagare.

Francia: nella Reggia di Versailles c’è Maria Antonietta

Dopo la gigliottina, pare che il suo spirito abbia iniziato a vagare nel Petit Trianon, un palazzo costruito all'interno di Versailles che fungeva da residenza esclusiva per Maria Antonietta. Non sono pochi coloro che affermano di averla vista e di aver sentito dei suoni spaventosi.

Portogallo: al Palazzo Nazionale di Mafra, i sono i topi mutanti

Il complesso architettonico è formato da un palazzo, un convento e una basilica e rappresenta il più importante monumento barocco del Paese. A infestare la dimora ci sarebbero gli spiriti degli operai che hanno perso la vita durante la sua costruzione, ma anche enormi topi mutanti che vivono nei sotterranei.

Slovenia: nel Castello di Predjama, c’è il fantasma del Robin Hood sloveno

Uno dei suoi inquilini era Erasmo di Predjama, il cavaliere che al suo interno ha resistito per un anno intero all'assedio delle truppe dell'Impero Austriaco. Il palazzo, grazie alla rete di gallerie, permetteva di fuggire facilmente ma, a causa del tradimento di un suo servitore, l'esercito austriaco riuscì infine a sconfiggerlo. Da allora, si dice che il suo fantasma vaghi senza sosta per il ​​castello, in cerca di vendetta. 

Spagna: nel Palazzo di Liria, c’è lo spettro di una imperatrice francese

Nella residenza dei Duchi d'Alba, ci sono diverse opere d’arte di El Greco e Goya, ma tra le sue stanze ci sarebbe il fantasma dell'imperatrice Eugenia de Montijo, moglie di Napoleone III, morta all'età di 94 anni per un raffreddore, risultato letale alla sua età. 

Italia: c’è un fantasma assetato di vendetta a Palazzo Vecchio

Si trova in Piazza della Signoria, ospita gli uffici del Comune e si possono ammirare opere di inestimabile valore artistico. Inoltre, si dice che dal 1441 il palazzo nasconda un ospite d'onore: il fantasma di Baldaccio d'Anghiari. Fu proprio l’anno in cui questo valoroso guerriero, vittima di un tradimento, fu assassinato in una delle stanze del palazzo. Dopo aver gettato il corpo dalla finestra, il cadavere venne decapitato in piazza della Signoria e, da allora, il suo spirito vaga per le sale di Palazzo Vecchio.

Paesi Bassi: nel castello di Muiderslot c’è lo spettro del Conte Fiorenzo V

La fortezza medievale nasconde il fantasma del conte Fiorenzo V, che ordinò la costruzione di Muiderslot alla fine del XIII secolo. Durante una battuta di caccia, pare sia stato catturato dai suoi presunti amici e compagni, che lo imprigionarono nel suo stesso castello, morendo poi nelle immediate vicinanze.

© RIPRODUZIONE RISERVATA