Casina del Cardinal Bessarione, il gioiello nascosto sull'Appia Antica che in pochi romani conoscono

Video
EMBED
Casina del Cardinal Bessarione, il gioiello nascosto sull'Appia Antica che in pochi romani conoscono. La Casina del Cardinal Bessarione sull'Appia Antica rappresenta un autentico gioiello rinascimentale. Il Cardinal Bessarione è nato a Trebisonda nel 1403 e fu un cardinale umanista bizantino di grande rilevanza. La sua vita fu caratterizzata da un profondo impegno diplomatico e culturale, cosa che lo portò a diventare uno dei principali promotori del pensiero neoplatonico e sostenitore dell'unificazione tra la chiesa latina e quella ortodossa. Nel corso della sua vita, Bessarione svolse un ruolo fondamentale nel Concilio di Ferrara-Firenze del 1438, contribuendo per l'appunto all'unione delle chiese latina e ortodossa. Quando divenne cardinale, si distinse come uno degli intellettuali più attivi nella Curia romana. La struttura fu ampliata nel 1450 con una suddivisione su tre piani. Il loggiato è il punto focale della casa con affreschi girali di acanto, festoni di frutta e fiori. Al suo interno, la Casina di Bessarione ospita affreschi che ritraggono tronchi d’albero e motivi vegetali nel seminterrato. La Casina era un luogo in cui il cardinale poteva ritirarsi dalla frenesia cittadina. Bessarione coltivò la sua passione per la filosofia e l'umanesimo, trasformando la Casina in un centro culturale noto come la "Accademia del Bessarione”. Photo: Shutterstock Music: Korben

Via dei Cessati Spiriti, la strada infestata dai fantasmi vicina al Parco della Caffarella