Otricoli, truffa del pellet. Sparito nel nulla l'acquisto fatto online. Denunciato un cinquantaquattrenne campano.

Otricoli, truffa del pellet. Sparito nel nulla l'acquisto fatto online. Denunciato un cinquantaquattrenne campano.
di Francesca Tomassini
2 Minuti di Lettura
Giovedì 23 Giugno 2022, 09:45

OTRICOLI Voleva fare scorta di pellet per l'inverno ma quei sacchi comprati, e pagati, online sono spariti nel nulla. Denunciato per truffa un uomo di cinquantaquattro anni di origini campane.

E' successo a una donna residente Otricoli che dopo aver realizzato di essere stata raggirata, ha sporto denuncia ai Carabinieri. L'evento risale a maggio 2022 quando la quarantacinquenne, probabilmente alla luce dell'aumento esponenziale del prezzo di qualsiasi combustibile, per risparmiare qualcosa ha pensato di fare scorta fuori stagione. 

Cerca online e su sito web di una ditta del vercellese trova l'offerta che fa al caso suo.

Settanta sacchi di pellet per un importo complessivo di duecento euro. La donna procede con l'ordine e fa il bonifico a cui segue, da parte del venditore, la mail di conferma dell'acquisto. Per ulteriore sicurezza, l'ignara signora telefona al numero di assistenza presente sul sito. L'operatore la rassicura, tutto è andato in porto, riceverà la merce in capo a pochi giorni.

La donna fiduciosa aspetta, ma di quei sacchi non ha mai visto l'ombra. Da lì, la denuncia per truffa da cui scattano le indagini.  

Dagli accertamenti dei Carabinieri è emerso che il sito web faceva capo ad una ditta individuale con sede a San Germano Vercellese, che tratta la vendita di legna da ardere, a sua volta vittima del raggiro. 

I truffatori infatti, erano riusciti a rubare i dati del titolare dell'azienda di legname creando un sito web fasullo su cui l'ignara signora aveva fatto l'acquisto. 

Le indagini hanno consentito di individuare il titolare della carta prepagata, un uomo campano di cinquantaquattro anni, alla quale è collegato l’Iban sul quale è stato effettuato il bonifico. L'uomo è stato denunciato per truffa, a sensi dell’art. 640 CP. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA