Whatsapp cambia policy, Gallucci: «Usare altre piattaforme? Il rischio è trovare pochi contatti»

Martedì 12 Gennaio 2021 di Alessandra Gallucci*
Whatsapp cambia policy, Gallucci: «Usare altre piattaforme? Il rischio è trovare pochi contatti»

Il recente aggiornamento dei termini di servizio e la privacy policy di WhatsApp ha suscitato nel pubblico non poche preoccupazioni. In particolar modo gli utenti non hanno gradito la notizia legata al data sharing con le aziende di Facebook.
Sebbene sul web si sia parlato molto della migrazione del popolo di WhatsApp verso altre piattaforme, personalmente ritengo che questa situazione non andrà ad incidere negativamente sui numeri relativi all'uso dell'applicazione.

 

Leggi anche > Whatsapp, nuove regole per la privacy: o si accettano o si è fuori. Cosa succederà davvero

 

L'azienda ha tra l'altro subito rassicurato la sua audience spiegando che non sarebbero avvenuti cambiamenti in termini di sicurezza e privacy per gli utenti europei tutelati dal GDPR.
WhatsApp è ormai parte integrante della nostra vita quotidiana, la utilizziamo per comunicare con parenti, amici, colleghi e anche con le aziende. Oggi WhatsApp è l'applicazione più popolare al mondo, con una base utenti di oltre due miliardi di persone, di cui oltre 34 milioni in Italia.
Non credo che chi utilizza WhatsApp si sposterà facilmente su altre piattaforme con le quali non ha familiarità, ma soprattutto sulle quali il rischio è quello di trovare pochi contatti.
Nonostante negli ultimi giorni il numero di download di altre piattaforme ritenute più sicure è cresciuto, per raggiungere i numeri di WhatsApp la strada è ancora lunga.

 


*Autrice di Whatsapp marketing
Riproduzione riservata ®

Ultimo aggiornamento: 08:27 © RIPRODUZIONE RISERVATA