Iphone, Apple pagherà gli utenti per il problema della batteria

Giovedì 19 Novembre 2020
Iphone, Apple pagherà gli utenti per il problema della batteria

Apple accetta un'altra volta di pagare per  il Batterygate. All'inizio di quest'anno era stato siglato, per la prima volta, un accordo per una class action da 500 milioni di dollari. Ora c'è un secondo accordo con una trentina di stati americani tra cui Arkansas, Arizona e Indiana, che potrebbe vedere la società sborsare altri 113 milioni di dollari. I procuratori generali degli Stati Uniti hanno citato in giudizio Apple per i problemi alla batteria nascosti ai proprietari di iPhone, sostenendo che Apple ha «compreso appieno» che, nascondendo i problemi, avrebbe potuto passare un anno a trarre profitto da persone che pensavano di dover comprare un nuovo iPhone, quando in realtà avevano solo bisogno di sostituire la batteria del loro telefono per evitare lo spegnimento improvviso.

Apple doveva almeno informare gli utenti

«Le aziende Big Tech devono smettere di manipolare i consumatori e dire loro tutta la verità sulle loro pratiche e sui loro prodotti», ha detto il procuratore generale dell'Arizona, Mark Brnovich, in una dichiarazione. «Mi impegno a far sì che questi giganti tecnologici rispondano delle loro responsabilità quando nascondono informazioni importanti agli utenti».

 

 

Apple nega ma è pronta a transare per un accordo prima che un tribunale decida. 
 

 

Ultimo aggiornamento: 12:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA