Si può fare benzina o diesel con l'auto accesa? Ecco la risposta (e cosa si rischia)

Un'operazione tecnicamente possibile, ma non sicura: ecco perché

Si può fare benzina (o diesel) con l'auto accesa? Ecco la risposta (e cosa si rischia)
Si può fare benzina (o diesel) con l'auto accesa? Ecco la risposta (e cosa si rischia)
2 Minuti di Lettura
Giovedì 30 Dicembre 2021, 15:50

Quando si viaggia in auto e si fa rifornimento, la prima mossa abituale è quella di spegnere l'auto. Nelle varie stazioni di servizio talvolta ci sono anche dei cartelli a ricordarlo, ma c'è una domanda che molti si sono posti: è possibile fare benzina con l'auto accesa?

La risposta è semplice: nella stragrande maggioranza dei casi sì, è tecnicamente possibile. Ci sono però dei rischi per la sicurezza, sia se si possiede un'auto a benzina, sia se il motore è diesel. Se si possiede un'auto con motore a benzina, c'è un rischio, basso ma non trascurabile, che si sviluppino incendi o esplosioni. C'è un combustibile, cioè i vapori della benzina, che sono infiammabili quando le concentrazioni nell'aria sono tra il 2% e l'8%. C'è un comburente, l'ossigeno. E c'è un innesco, rappresentato dal motore. In genere, le parti del motore che possono creare scintille, come le candele, o quelle che si trovano a temperature elevate, sono isolate elettricamente e termicamente. Se però dovesse esserci un guasto e una congiunzione sfavorevole della miscela aria/benzina, è possibile che si verifichi un'esplosione.

Per quanto riguarda il motore diesel, c'è invece il rischio che il combustibile, a contatto con le elevate temperature, possa generare della schiuma che rischia di danneggiare le componenti dell'auto. Infine, c'è anche un altro motivo per il quale i benzinai, nel caso di rifornimento servito, invitano gli automobilisti a spegnere la vettura: evitare che qualcuno, lasciando il motore acceso, scappi senza pagare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA