La Vuelle ritrova Delfino per riscattarsi contro Cantù dopo la sconfitta di Sassari

Giovedì 21 Gennaio 2021
L'argentino Carlos Delfino durante una partita della Carpegna Prosciutto

PESARO La Carpegna Prosciutto ritroverà capitan Carlos Delfino, che sui social mercoledì ha postato «ultimo allenamento dall’esterno» mentre beve il suo amato mate sulle tribune della palestra Nord della Vitrifrigo Arena. Traspare un po’ di apprensione sulle condizioni dell’italo-argentino. «Fino ad ora ha svolto sedute differenziate, ma ora rientra con la squadra. Non sarà al meglio, ma ci auguriamo di averlo domenica», osserva il team manager Matteo Magi, soddisfatto degli allenamenti dei ragazzi: «Li ho visti carichi, desiderosi di ripartire e riscattarsi dalla brutta prestazione di Sassari. Avevamo qualche assenza, ma perdere di 25 a questo gruppo non fa mai piacere. Gerald Robinson sempre meglio? È un giocatore esperto, si sta adattando benissimo».

Intanto Massenat è di ritorno in Italia. «Sarà qui domenica - dice Magi - Per i professionisti che rientrano dall’America serve un tampone negativo all’arrivo, non la quarantena. Frantz si guarderà la partita con Cantù dal computer. Ha in agenda un controllo per togliere il tutore al braccio e poter poi iniziare il programma di riabilitazione. Per ora procede tutto nei tempi». Magi prosegue sul match con l’Acqua San Bernardo: «Mi aspetto una squadra che avrà voglia di riscattarsi. Viene da gare dove – pur giocando discretamente - ha perso e la situazione di classifica preme. Noi abbiamo i nostri acciacchi: c’è grande voglia di far bene, però sarà una partita complicata».
 


© RIPRODUZIONE RISERVATA