La Vuelle si è ritrovata, ora visite mediche e poi ritiro. Costa è soddisfatto

La Vuelle si è ritrovata, ora visite mediche e poi ritiro. Costa è soddisfatto
di Mirko Facenda
3 Minuti di Lettura
Giovedì 18 Agosto 2022, 08:55

PESARO - Con l’inizio delle visite mediche per i giocatori della Carpegna Prosciutto, ieri pomeriggio ha preso ufficialmente il via la stagione 2022-2023. Intanto con il presidente della Vuelle Ario Costa facciamo il punto della situazione.

 
Presidente, si riparte dall’entusiasmo ritrovato nella scorsa stagione, grazie all’ottavo posto che permise di raggiungere i play off.
«Io credo che ogni anno faccia storia a se, quindi adesso si deve riazzerare tutto, anche se chiaramente si riparte per provare a ripetersi, visto che ci piacerebbe riconfermare i risultati dello scorso anno, anche se sarà molto difficile, considerato anche il livello delle altre formazioni. Credo che finora si debba essere molto contenti di come siamo arrivati fin qui, visto che a mio avviso abbiamo allestito un ottimo organico, ma la squadra essendo per la maggior parte nuova ed essendoci tanti giocatori che non hanno mai giocato in Italia dovrà lavorare tanto per trovare la giusta amalgama. Comunque abbiamo un allenatore come Repesa e tutto il suo staff che sono di alto livello e questo dovrebbe aiutarci». 


Rispetto alle precedenti stagioni avete sottoscritto diversi contratti biennali, e questo è un segnale importante, perché vuol dire che nonostante il budget non sia illimitato provate a costruire per il futuro…
«Questa estate abbiamo fatto contratti pluriennali cercando di dare continuità, soprattutto a livello di italiani che non sono mai facili da trovare. Siamo contenti di aver stipulato contratti per più anni con persone valide e di conseguenza con giocatori interessanti. Questo non vuol dire che sarà un campionato semplice, perché in Italia si gioca un basket di alto livello e le squadre importanti sono tante».


Diversi giocatori anche con contratto già in mano vi hanno detto di no, ma avete risposto portando due ottimi giocatori come Cheatham e Kravic.
«Non mi sono mai spaventato e non ci sono rimasto nè bene nè male. Nelle trattative queste cose possono succedere e non sta a me dire se sono giuste o meno. Magari abbiamo perso qualche giorno, ma l’importante in questi casi è avere sempre pazienza e così siamo riusciti a completare il roster con due giocatori molto interessanti e che magari un mese fa sarebbe stato impossibile prendere».
Avendo aggregato Leonardo Totè, possiamo dire che la squadra è al completo?
«La squadra è questa. Poi chiaramente il lavoro di scouting continua tutto l’anno e quindi anche noi come tutte le altre formazioni seguiamo costantemente i giocatori che ci interessano o che sono futuribili a prescindere da dove giocano».
La campagna abbonamenti ancora una volta soddisfa le tasche di tutti, visto che per quanto riguarda i prezzi è tra le più basse in Italia…
«Confidiamo molto nei nostri tifosi e ne abbiamo bisogno, quindi abbiamo cercato di fare il possibile per essere competitivi. Il mondo sta cambiando e ci sono tanti problemi anche economici, ma io mi auguro che la gente possa venire al palas per fare tifo e per darci una mano dal punto di vista economico».
Infine ieri è stato ufficializzato l’orario dell’amichevole del 4 settembre a Ravenna tra Virtus Bologna e Carpegna Prosciutto. Si giocherà alle 19 al PalaCosta e i biglietti saranno in vendita da lunedì 22 agosto al costo di 10 euro sul circuito vivaticket.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA