Lube, ko dolce con Kazan: primato nel girone e semifinale con l'Al-Rayyan

Venerdì 6 Dicembre 2019
Sconfitta indolore la Cucine Lube Volley ai Mondiali per club a Batim: i ragazzi di De Giorgi prima mettono al sicuro la vittoria nel girone vincendo i primi due set, poi subiscono la rimonta dello Zenit Kazan arrendendosi al tie break.
Nel primo parziale sono gli strappi di Bieniek e Rychicki a scavare un solco che i russi non colmeranno mai fino al 25-12. Risultato che già garantisce il primato del girone, ma che non ferma comunque la Lube, che porta a casa anche il secondo parziale, (25-23), grazie alla fallosità degli avversari. A questo punto, col risultato in cassaforte, la Lube alza il piede dall'acceleratore e subisce la rimonta dello Zenit, capace di ribaltare l'incontro sospinto da Ngapeth e Sokolov fino al 2-3 finale. Ma il ko è indolore: la Lube è prima nel girone e nella semifinale (su Sky sabato), affronterà l'Al-Rayyan, quarto classificato

ZENIT KAZAN-CUCINE LUBE CIVITANOVA 3-2

ZENIT KAZAN: Sokolov 19, Voronkov 2, Surmachevskiy 2, Volvich 5, Alekno, Likhosherstov n.e., Ngapeth 15, Kononov, Krotkov (L), Butko 3, Samoylenko 7, Zemchenok 1, Golubev (L), Mikhaylov 17. All. Verbov.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Anzani 7, Kovar 7, D’Hulst 1, Marchisio (L), Juantorena 6, Massari 7, Leal 4, Ghafour n.e., Rychlicki 14, Diamantini 6, Simon 2, Bruno, Bienek 2, Balaso (L). All.: De Giorgi.

ARBITRI: Stahl (USA), Vera (PER)

PARZIALI: 12-25 (27’), 23-25 (33’), 25-12 (23’), 25-20 (29’), 15-10 (19’).

NOTE: Kazan battute sbagliate 25, ace 3, muri vincenti 10, ricezione 42% (23% perfette), attacco 50%. Cucine Lube battute sbagliate 14, ace 5, muri vincenti 8, ricezione 47% (16% perfette), attacco 44%..

© RIPRODUZIONE RISERVATA