Formula 1, Verstappen in pole ad Abu Dhabi. Hamilton partirà secondo davanti a Norris, quinto Sainz con la Ferrari

Sabato 11 Dicembre 2021
Formula 1, Verstappen parte dalla pole, dietro di lui Hamilton

La mossa che non ti aspetti si è verificata nella Q3, al primo tentativo, quando la Red Bull ha deciso di sacrificare il giro di Sergio Perez affinché il messicano regalasse una bella scia a Max Verstappen nell'allungo che porta alla curva 9. Un gioco di squadra perfetto quello messo in scena dalla Red Bull e che ha annichilito la Mercedes. Verstappen l'ha sfruttata a meraviglia guadagnando nel secondo settore 2 decimi rispetto Lewis Hamilton (35"643 contro 35"866 mentre nel primo settore era stato l'inglese davanti in 16"834 contro 16"853), poi ha affondato il colpo nel terzo settore guidando fortissimo realizzando un notevole 29"613 rispetto al 29"960 del britannico.

I tempi dopo il primo push erano i seguenti: 1'22"109 Verstappen, 1'22"660 Hamilton. Nel secondo tentativo, il sette volte iridato ha tolto un paio di decimi concludendo con 1'22"480 e Verstappen a quel punto ha lasciato perdere il suo giro finale. E quindi c'è lui davanti a tutti nella gara che assegnerà il mondiale. Determinato, pulitissimo nella Q3, Max ha tracciato il solco che in Mercedes di certo non si aspettavano. Merito anche del team diretto da Christian Horner, non solo per la "pensata" della scia tirata da Perez, ma anche per il miglioramento netto della RB16B nel corso della qualifica, con un assetto modificato e con una aerodinamica scarica.

L'unica nota negativa per Verstappen arriva dalle gomme che dovrà impiegare nella prima parte del Gran Premio. Lui, Perez, Hamilton e Valtteri Bottas, oltre ai due piloti Alpha Tauri, Lando Norris e Antonio Giovinazzi, hanno cercato di realizzare il tempo nella Q2 con le Pirelli a mescola media. Ma Verstappen ha presto danneggiato la gomma anteriore destra ed è stato costretto a passare sulle soft, scelta poi fatta dalla Red Bull anche per Perez. Gli altri sono invece rimasti sulle medie. Dunque, Verstappen nel GP partirà all'attacco sfruttando la mescola morbida mentre Hamilton con la media non potrà tenere il suo passo, almeno nei primi giri. Poi, però, l'olandese dovrà fare il pit-stop molto presto a differenza del pilota Mercedes che potrà allungare. Sarà una corsa mozzafiato.

Perez alla fine ha concluso quarto in 1'22"947, con un solo push messo a segno, rimediando ben 8 decimi da Verstappen. Peggio è andata a Bottas, soltanto sesto in 1'23"036. Grande delusione per la Mercedes che sperava di poter avere il finlandese quanto meno in seconda fila per poi essere utile nello svolgimento della gara. Non sarà facile per lui recuperare rapidamente ed entrare in gioco nella fase dei pit-stop. 

A sorprendere tutti ci ha pensato Lando Norris con la McLaren-Mercedes che ha piazzato uno splendido terzo tempo in 1'22"931. L'inglese però, è parso piuttosto imbarazzato perché non vorrebbe ritrovarsi nella situazione, negli attimi della partenza, di infastidire i due contendenti al Mondiale. Cosa farò se parto bene, si è chiesto sorridendo... Bella qualifica per Carlos Sainz, ottimo quinto con la Ferrari che ha Charles Leclerc settimo. Se il monegasco è rimasto nelle posizioni delle prove libere, sbagliando il terzo settore nel suo push finale, Sainz ha compiuto un bel salto in avanti. Il suo tempo è di 1'22"992 mentre Leclerc ha realizzato il crono di 1'23"122. Si è confermato velocissimo su questo tracciato Yuki Tsunoda, costantemente nella top 10 e davanti a Pierre Gasly fin dal primo turno libero. Il giapponese della Alpha Tauri-Honda è ottavo e si è messo dietro Esteban Ocon con l'Alpine-Renault e Daniel Ricciardo con la McLaren. L'australiano ha pagato ben mezzo secondo dal compagno Norris, ma almeno è entrato nel Q3 proprio all'ultimo scalzando un arrabbiato Fernando Alonso, 11esimo. Male Gasly, stranamente sotto tono e 12esimo. Antonio Giovinazzi ha strappato il 14esimo tempo, Kimi Raikkonen alla sua ultima qualifica in carriera in F1 non ha superato il Q1. Soddisfazione in casa Williams-Mercedes per Nicholas Latifi che ha battuto George Russell, autore di un errore nel momento decisivo.


Sabato 11 dicembre 2021, qualifica

1 - Max Verstappen (Red Bull-Honda) - 1'22"109 - Q3
2 - Lewis Hamilton (Mercedes) - 1'22"480 - Q3
3 - Lando Norris (McLaren-Mercedes) - 1'22"931 - Q3
4 - Sergio Perez (Red Bull-Honda) - 1'22"947 - Q3
5 - Carlos Sainz (Ferrari) - 1'22"992 - Q3
6 - Valtteri Bottas (Mercedes) - 1'23"036 - Q3
7 - Charles Leclerc (Ferrari) - 1'23"122 - Q3
8 - Yuki Tsunoda (Alpha Tauri-Honda) - 1'23"220 - Q3
9 - Esteban Ocon (Alpine-Renault) - 1'23"389 - Q3
10 - Daniel Ricciardo (McLaren-Mercedes) - 1'23"409 - Q3
11 - Fernando Alonso (Alpine-Renault) - 1'23"460 - Q2
12 - Pierre Gasly (Alpha Tauri-Honda) - 1'24"043 - Q2
13 - Lance Stroll (Aston Martin-Mercedes) - 1'24"066 - Q2
14 - Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo-Ferrari) - 1'24"251 - Q2
15 - Sebastian Vettel (Aston Martin-Mercedes) - 1'24"305 - Q2
16 - Nicholas Latifi (Williams-Mercedes) - 1'24"338 - Q1
17 - George Russell (Williams-Mercedes) - 1'24"423 - Q1
18 - Kimi Raikkonen (Alfa Romeo-Ferrari) - 1'24"779 - Q1
19 - Mick Schumacher (Haas-Ferrari) - 1'24"906 - Q1
20 - Nikita Mazepin (Haas-Ferrari) - 1'25"685 - Q1

Video

 

Verstappen in pole: sensazione fantastica

«È una sensazione fantastica, abbiamo decisamente migliorato la vettura in qualifica perché questo week end abbiamo avuto degli alti e bassi. Però sono incredibilmente contento, è quello che volevamo ma non è mai semplice considerato quanto loro sono stati forti nelle ultime gare. Ma ora guardo avanti, a domani, perché è la giornata più importante». Così Max Verstappen dopo la pole position del Gp di Abu Dhabi, che domani assegnerà il titolo mondiale piloti di F1. L'olandese della Red Bull partirà con gomme soft, il suo avversario Hamilton con quelle medie: «Io mi sentivo bene - ha spiegato - con entrambe le gomme. Di sera ovviamente fa un pochino più fresco, quindi dovrebbe essere più semplice con le gomme soft. Ma vedremo domani, sarà importantissimo fare una bella partenza dopodiché cercheremo di fare la nostra gara cercando di fare il nostro meglio». Dopo le polemiche riguardo agli incidenti con Hamilton, Verstappen ha detto di sentirsi un «pò sollevato, perché io faccio sempre del mio meglio e il mio team mi dà sempre la miglior macchina possibile ed è quello che facciamo tutto l'anno. Oggi ha funzionato tutto alla perfezione».

 

 

Hamilton: non potevo contendere col tempo di Max

«Max ha fatto un gran giro oggi, non potevamo competere con il tempo che ha realizzato alla fine. Sono andato piuttosto forte nel corso delle prove però non potevamo rispondere al suo ultimo giro, che è stato fantastico. Ma siamo in una buona posizione, voglio pensare che le nostre gomme siano le migliori per domani e spero di poter fare una bella gara». Così Lewis Hamilton dopo aver perso la battaglia per la pole con Verstappen per il Gp di Abu Dhabi, che domani assegnerà il titolo mondiale piloti di F1. Il britannico della Mercedes ha ribadito che non avrebbe probabilmente fare un giro più veloce: «Ho perso tanto tempo alla curva 5, però l'ultimo giro è stato totalmente pulito, non potevo andare più veloce. Non so se con la preparazione delle gomme avrei potuto fare qualcosa di meglio, però penso che in ogni caso non potevo battere quel tempo. Max ha meritato chiaramente la pole». Per la gara di domani non è demoralizzato, nonostante l'importanza di partire davanti a tutti sul circuito di Yas Marina: «Sono comunque in prima fila. Ci sarà ovviamente una differenza per le gomme» dato che Hamilton avrà le medie e Verstappen le soft, «e comunque lo vedo in partenza, quindi cercheremo di regolarci anche su quello».

 

 

Ultimo aggiornamento: 16:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA