Europei in vasca corta in Israele
Pellegrini e Paltrinieri guidano gli azzurri

Gregorio Paltrinieri e Federica Pellegrini
Gregorio Paltrinieri e Federica Pellegrini
di Carlo Santi
4 Minuti di Lettura
Martedì 1 Dicembre 2015, 10:23
ROMA - Federica Pellegrini e Gregorio Paltrinieri sono pronti per l’ultima fatica del 2015: i campionati europei di nuoto in vasca corta. E’ la prima volta che Israele organizza una competizione internazionale assoluta di questo sport. Lo fa, da domani a domenica, ospitando a Netanya i 18esimi europei in “corta”. La competizione della Len, che per la prima volta si svolge in cinque giornate (fino all’edizione scorsa erano quattro), si disputa al “National Olympic Swimming Pool”, un impianto inaugurato nel 2013 nel centro di preparazione olimpica di Israele. Ci sono 47 nazioni presenti, ed è il record. Per l’Italia, i nuotatori sono 36. L’evento ha avuto qualche polemica nelle settimane scorse, con l’Ungheria che sembrava sul punto di rilevare l’organizzazione visti i continui conflitti tra Israele e la Palestina, rapporti che potevano essere un ostacolo per la sicurezza. Poi i timori sono rientrati. Gli azzurri presentano, come detto, nomi importanti nella squadra, da Federica Pellegrini a Gregorio Paltrinieri ma anche campioni come Marco Orsi, Filippo Magnini, Gabriele Detti e Ilaria Bianchi. Con loro ci sono molti giovani che il cittì Cesare Butini ha aggregato alla squadra, in particolare Lorenzo Mora, Ilaria Cusinato e i giovani Simone Geni e Federico Bussolini ma anche Giuseppe Guttuso, Niccolò Bonacchi e Aglaia Pezzato che pur non avendo centrato il limite di qualificazione, ha spiegato Butini, «hanno mostrato un grande miglioramento mentre gli ultimi tre sono funzionali alle staffette». Il cittì, a proposito dei quartetti, ha osservato che si augura di vederli protagonisti.

Europei in corta per essere ancora al vertice. «L’obiettivo è confermare il trend di medaglie delle ultime edizioni – ha osservato Cesare Butini – e cementare il gruppo in vista delle tappe di avvicinamento alle Olimpiadi». I nomi importanti del gruppo, ovvero Pellegrini, Paltrinieri, Magnini, Detti e Bianchi, sono le punte. «Il campionato europeo in vasca corta – ha aggiunto il cittì – è un appuntamento prestigioso e importante ma non dimentichiamo che è soprattutto un test per Rio».

Premi in denaro stavolta per gli atleti. La Len ha stanziato 200 mila euro per le migliori 12 prestazioni maschili e femminili e altri 500 mila per gli atleti delle Federazioni partecipanti.

Tra i protagonisti, Katinka Hosszu che è iscritta addirittura a 11 gare individuali. Dicevamo dei nostri giovani. Tra loro c’è il 19enne romagnolo Simone Sabbioni, dorsista che punta molto sui 100. Si presenta con un primato di 51”01 ed è il settimo tempo degli iscritti in una prova dove è assente Camille Lacourt. Ma il piatto forte è rappresentato dai russi Konovalov e Donets e dal polacco Kawecki.

In Israele ci saranno atleti da tenere sotto controllo. Parliamo di Elena Gemo, di Fabio Scozzoli, di Stefania Pirozzi, di Federico Turrini, di Diletta Carli.


La squadra italiana
Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre / Azzurra 91), Federico Bocchia (De Akker Team), Martina Rita Caramignoli (Fiamme Oro / Aurelia), Niccolò Bonacchi (Esercito / Nuotatori Pistoiesi), Diletta Carli (Fiamme Oro / Tirrenica), Federico Bussolin (Fiamme Azzurre / RN Florentia), Martina Carraro (Azzurra 91), Piero Codia (Esercito / CC Aniene), Aglaia Pezzato (Team Veneto), Gabriele Detti (Esercito / Team Lombardia), Ilaria Cusinato (Team Veneto), Simone Geni (Uisp Bologna), Silvia Di Pietro (Forestale / CC Aniene), Giuseppe Guttuso (Promogest), Erika Ferraioli (Esercito / CC Aniene), Filippo Magnini (CC Aniene), Elena Gemo (Forestale / CC Aniene), Luca Mencarini (Fiamme Oro / CC Aniene), Chiara Masini Luccetti (Forestale / Nuoto Livorno), Lorenzo Mora (Vigili del Fuoco Modena), Erica Musso (Fiamme Oro), Marco Orsi (Fiamme Oro / Uisp Bologna), Margherita Panziera (CC Aniene), Gregorio Paltrinieri (Fiamme Oro / Coopernuoto), Federica Pellegrini (CC Aniene), Luca Pizzini (Carabinieri / Bentegodi), Ilaria Scarcella (CC Aniene), Matteo Rivolta (Fiamme Oro / Team Insubrika), Aurora Ponselè (Fiamme Oro / CC Aniene), Simone Sabbioni (Esercito / SS9), Alessia Polieri (Fiamme Gialle / Imolanuoto), Fabio Scozzoli (Esercito / Imolanuoto), Stefania Pirozzi (Fiamme Oro / CC Napoli), Andrea Toniato (Fiamme Gialle / Team Veneto), Luisa Trombetti (Fiamme Oro / RN Torino), Federico Turrini (Esercito / Nuoto Livorno).

Il medagliere dell’Italia
O A B Tot.
1996 Rostock (Ger) 2 2 1 5
1998 Sheffield (Gbr) 1 2 1 4
1999 Lisbona (Por) 1 1 2 4
2000 Valencia (Spa) 7 1 1 9
2001 Anversa (Bel) 2 0 1 3
2002 Riesa (Ger) 5 2 2 9
2003 Dublino (Irl) 1 3 3 7
2004 Vienna (Aut) 3 3 2 8
2005 Trieste (Ita) 3 4 6 13
2006 Helsinki (Fin) 4 3 2 9
2007 Debrecen (Ung) 2 3 4 9
2008 Rijeka (Cro) 5 5 8 18
2009 Istanbul (Tur) 1 3 1 5
2010 Eindhoven (Ola) 4 7 7 18
2011 Stettino (Pol) 3 2 4 9
2012 Chartres (Fra) 4 2 3 9
2013 Herning (Dan) 2 4 8 14
totale 50 47 56 153

La televisione
Tutte le finali dell’evento saranno seguite in diretta da Rai Sport2, dalle 16.20 da domani a sabato, dalle 16 domenica.
© RIPRODUZIONE RISERVATA